Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaUna nuova area turismo Presso l’Unione degli Industriali di L’Aquila

Una nuova area turismo Presso l’Unione degli Industriali di L’Aquila

di Paolo Rossi*

 

Confindustria negli ultimi anni ha riservato molta attenzione al turismo.

Tutto questo ha comportato un’accelerazione nello sviluppo organizzativo delle sedi territoriali.

Infatti, le associazioni territoriali sono state invitate ad una maggiore attenzione verso il settore.

Tanto si sta facendo sia a livello regionale sia provinciale.

Anche l’Unione degli Industriali della Provincia dell’Aquila ha costituito un’Area Turismo al suo interno assecondando l’attenzione da parte di Federturismo Abruzzo/ Confindustria Abruzzo, che riunisce tutti gli operatori del settore regionale (dagli alberghi alle agenzie di viaggio, dai trasporti ai parchi tematici) nei confronti di un’economia così importante per il tessuto provinciale aquilano.

Il lavoro fin qui svolto ha fatto si che, oggi, anche l’Unione Provinciale degli Industriali di L’Aquila possa essere per gli imprenditori turistici un riferimento certo.

L’Area turismo dovrà promuovere, tra i diversi compiti, la cultura dell’aggregazione, in quanto poco diffusa nel territorio – in special modo nel settore del turismo – dove l’individualismo aiuta poco a trovare comuni finalità d’interventi.

Creare sistema, quindi, diventa fondamentale per cercare il miglior approccio con il mercato e con la potenziale domanda.

Occorre poi avere una visione innovativa perché il turismo non ha mai ricevuto da parte degli Enti Locali quell’attenzione che merita come impresa.

L’amministrazione provinciale di L’Aquila, tuttavia, si sta attivando positivamente con il suo Presidente, Dott. Palmiero Susi, che in più occasioni ha manifestato con fatti una forte sensibilità nei confronti del settore turistico.

Si spera che altri operatori pubblici sappiano cogliere le opportunità che il mercato turistico porge loro ogni giorno.

In materia di valorizzazione del patrimonio culturale gli imprenditori turistici locali dovrebbero porvi grande attenzione, cercando di sviluppare la cultura del rispetto e della conservazione, ma soprattutto potrebbero mettere in atto interessanti iniziative d’investimento, utilizzando ad esempio lo strumento del project financing.

Da seguire è invece la normativa della finanziaria 2002 che prevede per i privati la possibilità di prendere in concessione, per la durata di 5 anni, un intero museo o un sito archeologico.

L’Aquila e la sua Provincia hanno bisogno di una promozione della cultura turistica per camminare di pari passo, poi, con gli investimenti strutturali.

Per questo motivo credo che l’Area Turismo dell’Unione Provinciale degli Industriali della Provincia dell’Aquila crescerà con interessanti progetti.

L’Aquila e la sua Provincia devono assolutamente farsi riconoscere per una precisa identità turistica.

A tal fine, appare necessario, quanto prima, il recepimento della legge quadro 135/2001 che individua nei Sistemi turistici locali i soggetti destinati ad assumere un ruolo strategico nello sviluppo del territorio.

Il 2002, sarà anche l’anno della Montagna.

Compito dell’Area Turismo dell’Unione Provinciale degli Industriali di L’Aquila sarà quello di individuare linee guida convincenti ed efficaci per la valorizzazione dell’economia turistica del territorio aquilano.

Il lavoro dell’Area dovrà infine individuare altri strumenti operativi per la valorizzazione del settore turistico da ricercare nella formazione, sul valore delle professioni e delle professionalità da mettere in campo per fare turismo di qualità, nonché nelle nuove tecnologie come strumento di promozione.

 

* Responsabile Federturismo Abruzzo/Confindustria Abruzzo

Print Friendly, PDF & Email

Condividi