Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieTeramoTeramo. Masterplan della Gammarana, il Comune consulta i cittadini on line

Teramo. Masterplan della Gammarana, il Comune consulta i cittadini on line

I contenuti del nuovo Piano strategico “Teramo 2020” saranno disponibili on line già a partire da domani. Tre le proposte che l’amministrazione comunale presenterà all’attenzione pubblica e su cui intende avviare un confronto aperto alla partecipazione dei cittadini: il Nuovo Teatro, la sede unica degli uffici comunali e il Masterplan della Gammarana. Quattro le schede tecniche su cui l’assessore ai Progetti Strategici, Giacomo Agostinelli, e il sindaco Maurizio Brucchi, chiamano i cittadini a dire la loro sul Nuovo teatro. Le proposte al vaglio si concentrano sull’area del Regina Margherita, sul vecchio stadio comunale (dove è abortito il vecchio project financing), sul Cineteatro comunale, e a Piazza Verdi. “Per ognuna delle proposte – spiega Agostinelli – il sito prevede schede tecniche con i pro e i contro di ogni location e prevede la possibilità di inserire commenti e parametri di gradimento da parte dei cittadini. Inoltre grazie a un accordo con la Digtecno i progetti potranno essere visualizzati con rendering in 3D”. Per quel che riguarda la sede unica degli uffici comunali, che Agostinelli motiva con la necessità di un contenimento delle spese e di una semplificazione dei servizi al cittadino, le proposte sono due: ovvero Piazza Verdi e il Cineteatro comunale qualora vengano esclusi come sede del Nuovo teatro. “Teramo 2020” chiama infine i cittadini a valutare il Masterplan della Gammarana che oltre lo svincolo del Lotto Zero (i cui lavori dovrebbero partire dopo l’estate) prevede la riqualificazione del quartiere a partire dal nucleo del Consorzio industriale e della Villeroy & Boch, un’area di 50 mila metri quadrati a disposizione degli investitori che dovrebbero riconvertire la zona e creare nuove possibilità di occupazione. Per quest’area il Comune prevede di stanziare 900mila euro che serviranno per il completamento della pista ciclabile e della stazione. Il Piano Strategico prevede anche una rivoluzione in termini di informatizzazione e semplificazione dei servizi sul quale Agostinelli si è riservato di annunciare novità a giugno. Intanto nell’ottica di stimolare la partecipazione dei cittadini e di ricreare una rete autorevole di portatori di interesse, nella sala consiliare del Comune sono stati programmati tre incontri (il 6, l’ 11 e il 20 giugno) dal titolo “Smart City: un modello di sviluppo per il miglioramento della qualità della vita”, una sorta di forum a cui i cittadini potranno portare il loro contributo per orientare le scelte dell’amministrazione”. “Ci hanno accusato ingiustamente di portare avanti progeti calati dall’alto – ha dichiarato il sindaco Maurizio Brucchi -. Oggi presentiamo alla città tre proposte a cui dare un futuro e diamo vita al dibattito in modo che Teramo possa arricchirsi e crescere grazie alla volontà di tutti”.

Print Friendly, PDF & Email