Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieTeramoTeramo, disoccupati Ruzzo: “Management litigioso e senza scrupoli”

Teramo, disoccupati Ruzzo: “Management litigioso e senza scrupoli”

Nella guerra intestina del Ruzzo che si sta consumando all’interno del Cda, e sull sfondo delle voragini in bilancio rimbalzate sulla stampa, prendono oggi posizione dodici lavoratori interinali rimasti a spasso in una nota in cui puntano contro un “management litigioso e senza scrupoli” che li ha privati dei diritti rendendoli disoccupati. Nel testo del comunicato diffuso alla stampa per sensibilizzare i sindaci dei Comuni partecipati e le istituzioni locali sulla loro condizone, i lavoratori hanno posto l’accento sui servizi ganatiti all’interno dell’acquedotto durante i 41 mesi di contratti interinali rinnovati in maniera consecutiva tali da far maturare anche il diritto alla stablizzazione a cui non è stata data seguito. “Con la specializzazione acquisita – scrivono i lavoratori – abbiamo garantito il supporto al personale esistente nel controllo dei depuratori, l’installazione dei nuovi allacci e il rifacimento delle condotte. Abbiamo dato copertura a turni di reperibilità notturni e festivi al servizio degli utenti, e garantito, specie nel periodo estivo, i controllo dei serbatoi i quali, oggi, per carenza di personale specializzato, non sono gestiti in modo regolare”. A dimostrazione di questo gli operai citano gli appalti commissionati ultimamente dall’azienda e le multe emesse dagli organismi di controllo. Gli operai chiedono che vengano rispettati i diritti maturati durante il lavoro svolto ringraziando pubblicamente il vice-presidente Carlo Ciapanna per aver difeso una posizione che invece sarebbe stata osteggiata da altri esponenti del Cda.

Print Friendly, PDF & Email