Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieTeramoTeramo. Dal Comune alla Team i primi 700 mila euro per pagare i fornitori

Teramo. Dal Comune alla Team i primi 700 mila euro per pagare i fornitori

«Il Comune di Teramo negli ultimi giorni ha versato alla Team 700 mila euro». Lo annuncia il presidente della municipalizzata Fernando Cantagalli, che afferma anche che questi soldi serviranno a saldare i debiti con la società che emette i buoni pasto per i dipendenti. «Il mandato di pagamento della fattura è già stato effettuato», precisa Cantagalli. Il Cda, ancora in corso, ha inoltre preso atto del Piano di rientro del Comune di Teramo, su cui è stata presentata una relazione da parte dell’amministratore delegato Paolo Troiano. «Siamo soddisfatti di questo Piano – commenta Cantagalli – anche se restano alcuni dettagli da limare». In discussione anche il Bilancio, chiuso al 31 dicembre del 2012, con segno positivo. Cantagalli lancia anche una stoccata ai sindacati, che hanno chiesto un’informativa scritta su diversi argomenti, dal personale agli investimenti della società. «Anche i sindacati si sono burocratizzati – afferma Cantagalli – si tratta di dati che coinvolgono diversi settori dell’azienda e quindi serve tempo per raccoglierli, in ogni caso questo atteggiamento nei confronti della Team, che è una società sana,  che tratta i dipendenti in guanti bianchi e che ne ha stabilizzato 60, di cui 35 part-time, non lo comprendo, specialmente in un momento tanto delicato per il mondo del lavoro in generale». Intanto il sindaco Maurizio Brucchi ha incontrato il custode giudiziario della Team, che ha preso il posto del socio privato dopo le note vicende giudiziarie che hanno interessato l’ex amministratore delegato Stefano Gavioli. «Si è trattato – afferma il sindaco – di un incontro di routine, in cui abbiamo parlato del futuro dell’azienda ma anche del Piano di rientro approvato dal Cda». Un Piano sui cui dettagli (ad esempio in quanto tempo il Comune restituirà alla Team la cifra che sembra aggirarsi sui 6,5 milioni di euro) il sindaco resta abbottonato, specificando però che entro il 31 maggio verrà pagato il pregresso del 2012, e poi si inizierà un’altra tranche di pagamenti secondo un calendario stabilito. «Il Comune – afferma Brucchi – non ha mai avuto debiti con la Team, si tratta solo di pagamenti arretrati, come avviene anche altrove per altre società partecipate». Una situazione dovuta anche ai mancati introiti sulla Tia, la tassa sui rifiuti. «Il Comune – precisa Brucchi – ha già avviato attività di accertamento verso i cittadini morosi, ma ci sono situazioni complesse, come quelle di aziende fallite, persone che non hanno liquidità e molto altro, non dimentichiamo che viviamo un momento di grave crisi economica». Il sindaco risponde così anche alle accuse del centrosinistra. «Dovrebbero preoccuparsi dei debiti del Ruzzo, di cui anche loro, come gruppo politico, sono responsabili, invece di continuare a lanciare accuse strumentali sulla Team»

Print Friendly, PDF & Email