Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieTeramoTeramo, a scuola di Green Economy con Green 4 young

Teramo, a scuola di Green Economy con Green 4 young

Il progetto Green 4 Young ha rappresentato un percorso a più tappe per far conoscere ai giovani le opportunità professionali della green economy. Un percorso sul quale ha puntato anche la Provincia di Teramo che oggi ha presentato i tirocini connessi al progetto presso laTLM, azienda di Civitella del Tronto che insieme all’Università di Teramo ha brevettato un prototipo di gassificatore a biomassa. Le tre vincitrici del concorso di idee annesso (Giada Paolini di Montorio, Ilaria Di Battista di Canzano e Mariachiara Montebello di Giulianova) hanno quindi avuto l’opportunità di seguire uno stage aziendale della durata di 8 settimane alla TML, leader nelle costruzioni termomeccaniche e serbatori in acciaio,

L’azienda vanta un fatturato di circa 15 milioni di euro, impiega oltre 80 dipendenti, con una produzione destinata per l’80% all’export, in mercati europei ed extra-europei (Nord Africa, Canada, Stati Uniti e America Latina). Ha due unità produttive, uno stabilimento in Sardegna e l’unità principale in Abruzzo, che occupa un’area operativa di circa 40mila metri quadrati.  La TML ha linee di produzione specificatamente dedicate alla realizzazione di impianti biomassa e di sistemi solari termici progettando e brevettando tecnologie per le energie alternative. “La nostra è un’azienda “verde” che si caratterizza per un’elevata innovazione tecnologica degli impianti e dei processi produttivi come attestato da numerose certificazioni riconosciute da organismi accreditati in ambito internazionale, quali l’Istituto Giordano – ha spiegato il titolare, Salvatore Loddo – in questo momento di grave difficoltà noi continuiamo a crescere perché abbiamo puntato tutto sulla ricerca conquistando numerosi mercati esteri”.

Ma per saperne di più su “Green 4 young” basterà recarsi domani mattina all’Istituto Di Poppa Rozzi, dove rappresentanti della Consulta degli studenti, formatori, docenti universitari si confronteranno sui risultati dell’iniziativa che ha visto collaborare le Province di Chierti e Alessandria, l’Università di Teramo, l’Unidav di Chieti.

Print Friendly, PDF & Email