Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieTeramoTeramo, 1mln per riqualificazione ex ospedale psichiatrico

Teramo, 1mln per riqualificazione ex ospedale psichiatrico

E’ con un comunicato che interviene la Asl di Teramo per spiegare cosa ne sarà dell’ex Sanatorio di Teramo, struttura prospiciente l’Ospedale Mazzini: “L’ex Ospedale Psichiatrico – si legge nella nota – rientra nell’elenco dei beni che la Regione Abruzzo ritiene si debbano alienare ma, al momento, nessuno lo vuole comperare. Tuttaviaper la sua messa in sicurezza la ASL ha speso oltre un milione di euro nel solo 2011. A lato di ciò, è stato attivato un progetto molto ambizioso per preservarne il patrimonio storico-culturale che era al suo interno”.

L’intenzione è quindi quella di ridare una funzione allo stabile: “I vertici aziendali della ASL di Teramo – si legge ancora nel comunicato -, pur avendo trovato l’immobile in totale abbandono da anni, hanno riesumato un progetto che giaceva in un cassetto da dieci anni e stanno realizzando li un modernissimo ed accogliente hospice, una struttura residenziale per pazienti terminali che ospita persone non assistibili presso il proprio domicilio, in fase avanzata/terminale di una malattia ad andamento irreversibile, non più suscettibile di trattamenti finalizzati alla guarigione o al contenimento della progressione della malattia, in cui i pazienti possono trovare sollievo per un periodo circoscritto e poi fare ritorno a casa o per vivere nel conforto gli ultimi giorni di vita (unico reparto mancante perché la ASL di Teramo garantisca ai propri cittadini i livelli essenziali di assistenza al 100%)”.

Ma altre saranno le funzioni svolte nell’ex Sanatorio. Nell’immobile verranno infatti allocati “i reparti di Malattie Infettive, Psichiatria e Lungo-degenza, la Direzione Sanitaria e le Direzioni Amministrativa e Tecnica del Presidio Ospedaliero. A causa delle enormi complessità tecniche incontrate nella fase di ristrutturazione e messa in sicurezza dell’immobile – chiude la nota -, la chiusura dei lavori dell’hospice, prevista per fine marzo slitterà presumibilmente a fine giugno 2013. Resterà, comunque, aperto il cantiere per ultimare gli ulteriori lavori. Il primo dei reparti che sarà completato dopo l’hospice sarà quello di Malattie Infettive, che sarà sullo stesso piano. Per il grande impegno dimostrato, la direzione generale della Azienda Sanitaria Locale di Teramo intende ringraziare tutti coloro che stanno operando con solerzia e professionalità, ed in particolare l’Architetto Alejandro Bozzi, coordinatore e vero “animatore” della realizzazione dell’hospice, oltre, ovviamente, all’Ufficio Tecnico aziendale che sta dimostrando un grande spirito di collaborazione ed abnegazione, pur nella ristrettezza di personale in cui opera”.

Print Friendly, PDF & Email