Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara, urbanistica: ‘noi, la città degli ex’

Pescara, urbanistica: ‘noi, la città degli ex’

Sembra che il comune di Pescara abbia voglia di scherzare, perché oggi, al Consiglio straordinario sull’Urbanistica, ha portato due tecnici, uno assessore di Roma, uno di Milano, per portare idee progettuali.
La domanda sorge spontanea, come diceva Antonio Lubrano: forse a Pescara mancano le idee? No! Mancano gli strumenti materiali per far diventare cantiere qualunque progetto.
“A cominciare dalle norme tecniche di attuazione che non si sono ancora mai viste” ha detto il Presidente dell’Ance Marco Sciarra alla platea piena di costruttori. che ha concluso con un dato significativo: “Milano ha un Assessorato all’Urbanistica e Roma pure. Pescara NO,non lo ha. Ormai siamo la città degli ex. Ex Cofa, ex tracciato Ferroviario, ex eccetera eccetera eccetera. Praticamente Pescara è nella paralisi.”
Tutto fermo, tutto bloccato perché non c’è modo di far attuare alcunché: attuazione zero di numero infinito di progetti. Di questo si sarebbe dovuto parlare oggi in Consiglio, piuttosto che, seppur graditi, ascoltare i progetti delle due capitali d’Italia.
Anche dall’Ordine degli Architetti di Pescara e dall’Università sono venute le stesse considerazioni: “un anno e mezzo fa abbiamo fatto un Consiglio come questo. Oggi siamo ancora qui a dirci le stesse cose” ha dichiarato Laura Antosa, presidente degli Architetti.
E così ha dato lettura del comunicato, datato 2010 dell’allora presidente, per dimostrare quanto nulla sia cambiato da allora: un epitaffio tombale all’urbanistica pescarese.

Print Friendly, PDF & Email