Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara. Trasporti, “dossier Rolandi”: la replica della Saga

Pescara. Trasporti, “dossier Rolandi”: la replica della Saga

Di seguito la lettera di replica della Saga sul dossier Trasporti a firma di Lucio Laureti, Presidente SAGA S.p.A.:

“Caro Rolandi,

ho letto con qualche perplessità il resoconto giornalistico del “dossier sulle società regionali di trasporto Arpa, Gtm, Sangritana e Saga”.

Emergono due messaggi: 1) il costo degli organi amministrativi e della dirigenza delle partecipate è di 2 milioni di euro all’anno e 2) le società hanno adempiuto con ritardo ed in modo parziale alle norme sulla trasparenza amministrativa.

Vorrei, di contro, far rilevare che entrambi gli appunti non sono attribuibili alla società da me presieduta.

Il compenso lordo annuo del Presidente del Consiglio di Amministrazione è di 20.000 euro, quello dei Consiglieri è di 5.000 euro, quello del Presidente del Collegio Sindacale di 4.500 euro, quello dei Sindaci di 3.000 euro. Il Collegio sindacale percepisce anche un gettone di presenza di 80 euro ed inoltre, è bene ricordarlo, il compenso del presidente del Collegio sindacale viene versato allo Stato e non al dirigente del Ministero delle Finanze che ricopre l’incarico.

Si tratta, a mio parere, di oneri simili a quelli dell’amministrazione di un condominio più che di una società che opera in un ambito molto complesso e la cui gestione richiede un gravoso impegno quotidiano.

Tuttavia, per fugare ogni dubbio ho verificato la situazione degli altri aeroporti italiani ed ho rilevato, non senza stupore, che solo gli aeroporti di Bologna e Perugia, oltre Pescara, pubblicano alcuni dati parziali (pubblicati su siti internet) relativi alle retribuzioni degli amministratori e della dirigenza. Nello specifico i presidenti delle società di gestione di Bologna e Perugia percepiscono una retribuzione annua di 50.000 euro, il Consiglio di amministrazione di Perugia costa 80.000 euro all’anno (lo scalo ha un traffico pari alla metà di quello di Pescara), i dirigenti di Bologna costano circa 1.164.000 euro all’anno (contro i 100.000 euro di Pescara).

Mi creda, non sono questi i problemi della Saga. Credo di poter parlare anche a nome dei miei colleghi nel dirle che la ragione che ci spinge a mantenere l’impegno di amministrare la società non è la retribuzione che percepiamo ma il desiderio di servire, secondo le nostre competenze e responsabilità, la comunità abruzzese.

Forse la sollecitazione da lei proposta poteva essere più opportunamente orientata ad invitare tutti a seguire l’esempio della “virtuosa” società di gestione dell’aeroporto di Pescara.

Con viva cordialità.

Lucio Laureti – Presidente SAGA S.p.A.”

 

Print Friendly, PDF & Email