Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara. Lavoro, corso di qualifica per trenta disabili

Pescara. Lavoro, corso di qualifica per trenta disabili

La Provincia di Pescara avvia un intervento di politica del lavoro in favore dei diversamente abili, per favorire l’acquisizione di una qualifica professionale spendibile sul mercato. C’e’ gia’ un avviso, ha annunciato oggi l’assessore provinciale alle Politiche del Lavoro Antonio Martorella, sul portale www.pescaralavoro.it, che finanzia la realizzazione di due percorsi di qualifica, della durata di 400 ore, per un numero massimo di 15 allievi ciascuno. Possono rispondere all’avviso, presentando progetti formativi che saranno valutati da un apposito Nucleo, gli Organismi di Formazione accreditati dalla Regione Abruzzo. I percorsi formativi che la Provincia intende finanziare, attuandoli tramite gli Organismi di formazione stessi, sono di Web Designer e Operatore EDP. Le risorse disponibili sono pari a 114.000 euro. Oltre alle attivita’ formative d’aula (sia teoriche che pratiche) per 280 ore si prevede uno stage per ciascun allievo in ambiente lavorativo per 120 ore. Gli allievi saranno selezionati dagli Organismi di Formazione che saranno incaricati dalla Provincia. I candidati (in una condizione di disabilita’ con invalidita’ pari o superiore al 67 per cento) dovranno essere residenti in uno dei Comuni della provincia di Pescara, iscritti negli elenchi del Servizio SILUS della Provincia di Pescara, e avere un reddito ISEE (riferito ai redditi dell’anno 2012) non superiore a 15.000 euro. Inoltre dovranno essere in possesso di un diploma di scuola secondaria di secondo grado o di equivalente attestazione di frequenza di un percorso quinquennale con programma differenziato (non curricolare). A ciascun allievo sara’ riconosciuta una indennita’ oraria pari a 5 euro lordi per ogni ora effettivamente frequentata. I corsi saranno effettuati, indicativamente, tra aprile e ottobre 2014. L’avviso per gli Organismi di Formazione dispone di inviare le proposte progettuali entro il 18 febbraio.

Print Friendly, PDF & Email