Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara. La macro-regione che verrà, confronto tra imprese e politica

Pescara. La macro-regione che verrà, confronto tra imprese e politica

La macro regione adriatico-ionica, che si appresta a diventare una realtà istituzionale nello scenario continentale,  diventi una priorità  per il semestre italiano di presidenza dell’Unione europea. E’ il tema dell’incontro in programma dopodomani, lunedì 21 luglio, a Pescara, nella sede dell’”Aurum La fabbrica delle idee”, con inizio alle 10. A organizzare il confronto, che vedrà la presenza di un folto e qualificato parterre di interlocutori istituzionali nazionali ed europei, è un pool di sigle che rappresenta tanto il mondo dell’impresa (agricoltura, commercio, artigianato, industria) che i sindacati dei lavoratori: si tratta di Casartigiani, Cia, Cna,  Coldiretti, Confapi, Confartigianato, Confindustria, Confesercenti, Cgil, Cisl, Uil e Ugl.

A discutere con loro sono stati chiamati il presidente della Regione, Luciano D’Alfonso; il sottosegretario di Stato all’Economia, Giovanni Legnini; Stefano Palmieri e Gkofas Panagiotis, componenti del Cese, il Comitato economico e sociale europeo. Moderato dal direttore regionale della Cna abruzzese, Graziano Di Costanzo, il work shop – che si terrà all’interno dello spazio “EuropAurum”, al primo piano dell’ex distilleria- sarà aperto da due relazioni introduttive, curate dal segretario regionale della Cisl, Maurizio Spina, e dal professor Roberto Mascarucci, docente alla Facoltà di Architettura della d’Annunzio. Ai lavori, aperti alla stampa, sarà presente il sindaco di Pescara, Marco Alessandrini, che ricopre la carica di presidente del Forum delle città dell’Adriatico e dello Ionio.

Print Friendly, PDF & Email