Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara. Il cardinal Bagnasco sulla crisi: è l’ora di una conversione culturale

Pescara. Il cardinal Bagnasco sulla crisi: è l’ora di una conversione culturale

“Questa crisi che si prolunga gravemente e pesantemente porta situazioni gravissime, dunque e’ l’ora di una conversione culturale a livello sociale e a livello globale che possiamo esprimere cosi’: basta litigi, basta contrapposizioni e basta denigrazioni vicendevoli. Non se ne puo’ piu’ di quest’aria avvelenata a qualunque livello e ambiente perche’ paralizza, distoglie energie interiori, psicologiche, genio, risorse che potrebbero collaborare e invece si oppongono sterilmente e a danno della povera gente, che e’ ancora peggio”. E’ il messaggio partito stamane da Pescara dal presidente della Conferenza episcopale italiana, Angelo Bagnasco, che oggi pomeriggio partecipera’ alla inaugurazione della Cittadella dell’accoglienza, in via Alento, una struttura (intitolata a Giovanni Paolo II) destinata ad accogliere i poveri, anche attraverso un dormitorio. La conversione culturale sollecitata da Bagnasco “va nel segno del darci fiducia vicendevole, nel non voler fare i primi della classe a tutti i costi, nel non attribuirsi meriti: questo deve finire – ha ammonito – altrimenti il paese affonda, la crisi ci soverchia, ci schiaccia e chi resta schiacciato e’ il piu’ debole. Bisogna trovare le vie per il lavoro, per lo sviluppo e le giuste e necessarie riforme, e’ necessario e urgente, ma tutto questo presuppone un cambio di mentalita’ e non solo ad un certo livello di responsabilita’, perche’ tutti siamo responsabili, a qualsiasi livello”. L’invito di Bagnasco a tutti e’ chiaro: “Non dobbiamo opporci ma, al contrario, dobbiamo sostenerci e riconoscerci nei talenti e nei meriti di ciascuno, senza invidie, senza volonta’ di primati. Tutti noi – ha concluso – dobbiamo favorire questo clima nuovo che e’ semplicemente evangelico e, se vogliamo, e’ semplicemente e umano”.

Print Friendly, PDF & Email