Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara, G.I. Confindustria: Addari, “Impresa in Accademia riduce gap imprese-formazione”

Pescara, G.I. Confindustria: Addari, “Impresa in Accademia riduce gap imprese-formazione”

Nel corso della conferenza stampa indetta il 16 luglio in Confindustria Pescara, ha aperto i lavori Alessandro Addari, membro della squadra di Presidenza Nazionale dei Giovani Imprenditori di Confindustria e Presidente GGI Pescara: “Non possiamo permetterci di avere una disoccupazione Giovanile al 36,2% in Italia, un esercito di 600 mila giovani dai 15 ai 24 anni; sulle politiche attive del lavoro, seppur in corso di spending review occorre investire molto di più a livello nazionale e regionale”. Addari ha poi sottolineato che in Abruzzo nel 2011 il tasso di disoccupazione è sceso dall’8,8 all’8,5 per cento, contro il 13,6% nel Mezzogiorno, occorre tuttavia concentrare le energie sulle fasce di età che stanno subendo di più la crisi, tra i 15 e i 24 anni la disoccupazione è pari al 25,6 % e in quella 25-34 anni è al 14,6%. In questo quadro gli stage e i tirocini formativi rappresentano, ha proseguito il Presidente, un fondamentale anello di congiunzione nella complessa transizione tra formazione e lavoro, ma la prima finalità è contribuire alla formazione, in particolare sul SAPER FARE E SAPER ESSERE, e rafforzare il profilo Curriculare per avere maggiori opportunità di inserimento, oltre a dare delle chance di assunzione dirette; da un’analisi Nazionale di Unioncamere, il 12,3% di stage/tirocini si trasformano, infatti, in assunzioni presso l’azienda ospitante. Che cosa chiedono le aziende in termini di competenze? Sono fondamentali proprio quelle trasversali del SAPER ESSERE, secondo una recente indagine Unioncamere, per i Laureati le competenze più richieste sono le capacità di lavorare in gruppo, seguite dalle capacità di risolvere i problemi, quelle comunicative e nel gestire i rapporti con i clienti.
Impresa IN Accademia si focalizza proprio su queste competenze e rappresenta una buona prassi Nazionale e il progetto, alla sua seconda edizione, segna una nuova e importante tappa del sodalizio tra Confindustria Pescara e il mondo accademico, riducendo il gap tra imprese e formazione, grazie ad una stretta collaborazione con le quattro Facoltà dell’Università G. d’Annunzio Chieti – Pescara che hanno contribuito all’elaborazione del modello. Il percorso formativo ha coinvolto oltre 300 studenti e 18 aziende partner, in conclusione, ha affermato Addari, secondo un sondaggio Almalaurea presso l’Università G. d’Annunzio “Il 48,7% è la percentuale di occupati che ritengono la propria laurea efficace per il proprio lavoro, dobbiamo, insieme, contribuire ad elevare questa percentuale”.

Sono poi intervenuti Gaetano Bonetta, Preside della Facoltà di Scienze della Formazione, Carlo Consani, Preside della Facoltà di Lingue e Letterature Straniere, Giuseppe Paolone, Preside della Facoltà di Scienze Manageriali e Michele Rea, Presidente del Corso di Laurea Magistrale in Economia Aziendale della Facoltà di Economia. I Presidi hanno rimarcato la validità del progetto, testimoniata dagli esiti dei questionari di soddisfazione. In particolare, tra i punti di forza segnalati dagli studenti nei questionari somministrati in forma anonima: l’opportunità di avere un contatto con importanti realtà aziendali durante il proprio percorso universitario; l’approccio volto ad integrare la teoria universitaria con la pratica aziendale; il valore e l’importanza di conoscere attori del territorio (Confindustria e le Aziende Associate).

A seguire Nicola Di Marcoberardino, Vice Presidente GI Pescara e responsabile del Comitato Scuola Università e Formazione di Confindustria Pescara si è soffermato sull’analisi degli esiti della seconda edizione del progetto, con 21 laboratori e workshops in Università, in Confindustria e nelle aziende, 6 opportunità di stage su 18 aziende partners.
Importante l’evoluzione rispetto alla prima edizione: i partecipanti ai workshop passati da 100 a oltre 300, da 15 a 30 il gruppo di corsisti che ha svolto l’intero percorso di workshop e laboratori, 6 gli stage attivati rispetto ai 4 della scorsa edizione.

Il Direttore Generale di Confindustria Pescara, Luigi Di Giosaffatte, ha poi rimarcato l’inserimento di un premio di mille Euro, messo a disposizione da FEDERMANAGER e CREALAVOROGIOVANI, che sarà attribuito al termine degli stage allo studente che produrrà il miglior project work.

Il Direttore ha poi ringraziato per il loro prezioso supporto la Randstad Italia, che ha finanziato attraverso il Formatemp, l’intero progetto e accoglierà uno degli studenti presso la propria sede di Pescara per lo svolgimento di uno stage. Un grande ringraziamento anche a tutte le imprese partner della seconda edizione: Adecco, Autelcom, BizBrain, Cantina Zaccagnini, Casa Giulia, CIR, Cobo SUD, DECO , GI Group, Increase People Value, Italcoel, OMA SpA, Rustichella, SAITEM, Saquella 1856, Sinergie Education, Top Solutions.

In conclusione sono stati annunciati in anteprima alla stampa i nominativi degli stager selezionati dalle imprese partner per svolgere un periodo in azienda. Le aziende ospitanti saranno: Autelcom, Cobo Sud, Randstad, Saquella 1856 e Sinergie Education.

Print Friendly, PDF & Email