Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara. Confindustria, ecco la Carta per le Pari Opportunità per le imprese pescaresi

Pescara. Confindustria, ecco la Carta per le Pari Opportunità per le imprese pescaresi

Assicurare pari opportunità sul luogo di lavoro non è compito facile, ma è strategicamente necessario, soprattutto nell’ottica dello sviluppo aziendale, che deve prestare attenzione alle caratteristiche professionali e alle reali competenze di ognuno per migliorare le prestazioni aziendali. Nella valutazione del potenziale delle risorse umane da parte di un’impresa, però, spesso le donne vengono discriminate, o poco valorizzate, impedendone, come di fatto accade in Italia, la carriera professionale o addirittura l’inserimento stabile nel mondo del lavoro. Non è un caso che, proprio in Italia, l’occupazione femminile si attesti intorno al 33 %, una percentuale sensibilmente inferiore alla media italiana, che pure si colloca agli ultimi posti nella graduatoria europea.

A questo proposito, su impulso della Consigliera di Parità della Provincia di Pescara, avv. Vittoria Colangelo, è stata siglata, oggi 20 giugno 2013, dal Presidente di Confindustria Pescara, dr. Enrico Marramiero, la “Carta per le Pari Opportunità e le uguaglianze sul lavoro” per le imprese pubbliche e private del territorio pescarese. La Carta, che è stata lanciata nel 2009 ed è già stata sottoscrittta da 1.000 imprese italiane e 200 amministrazioni pubbliche, sarà diffusa ed illustrata alle aziende di Confindustria Pescara. La “Bussola per le politiche di genere” (così è stata definita) mira a superare ogni tipo di ostacolo alla piena affermazione nella carriera professionale di persone che, per pregiudizi e stereotipi, possano subire discriminazioni di qualsiasi tipo: donne, giovani, disabili, stranieri. Adottando la Carta, le imprese formalizzeranno la piena adesione ai principi di rispetto delle pari opportunità impegnandosi a valorizzare le diversità all’interno dell’organizzazione aziendale, con particolare riguardo alle pari opportunità tra uomo e donna. Le piccole e medie aziende della provincia avranno così l’opportunità di usufruire di uno strumento concreto per gestire le risorse umane in una prospettiva di sviluppo che si basi esclusivamente sulle competenze, l’esperienza e il potenziale professionale delle persone.

“Ringrazio la Confindustria – ha dichiarato la Consigliera Colangelo – e in particolare il Presidente Marramiero, per aver accolto senza indugi la mia proposta di adozione della Carta. Da parte mia, collaborerò fattivamente alla organizzazione di incontri per sensibilizzare e informare le imprese, per far capire, soprattutto in questo periodo di crisi, quanto sia importante rispettare i principi della pari dignità e trattamento sul lavoro, senza i quali non può esserci crescita e miglioramento delle performance”. Il Presidente Marramiero ha confermato che “contribuire al raggiungimento degli obiettivi di inclusione e pari opportunità attraverso l’attuazione di politiche aziendali che, a partire dal vertice, coinvolgano tutti i livelli dell’organizzazione nel rispetto del principio della pari dignità è prioritario per Confindustria ed è un segnale di crescita e sviluppo del territorio”.

Print Friendly, PDF & Email