Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara. Confcommercio: già svanito l’effetto dei saldi

Pescara. Confcommercio: già svanito l’effetto dei saldi

Dallo scorso sabato 4 gennaio i negozi di Pescara e provincia hanno aperto le porte alla vendite di fine stagione con tante speranze, nonostante il difficilissimo momento economico. La Confcommercio, a tal proposito, ha voluto effettuare un nuovo sondaggio fra alcuni operatori commerciali per conoscere l’andamento delle vendite di fine stagione a dieci giorni dal loro inizio. Dopo segnali positivi nel primo weekend, si è purtroppo già tornati alla normalità. Nessun operatore ha registrato un incremento delle vendite rispetto allo stesso periodo del 2013. Più nel dettaglio, dalle risposte delle attività è emerso che il 45% degli intervistati registra lo stesso andamento delle vendite rispetto a quelle dello scorso anno. Il 40% degli intervistati registra invece un decremento di circa il 10%, mentre il restante 15% ha verificato addirittura un calo di oltre il 20%. In ogni caso, sono tutti concordi nell’affermare che l’effetto saldi è durato solo nel primo weekend, e che l’afflusso di clientela è tornato alla normalità; anzi, accade spesso che i clienti chiedano ulteriori sconti rispetto ai prezzi già scontati. Tutti gli operatori commerciali, consapevoli del fatto che le vendite di fine stagione da sole non possono certo risolvere la crisi del commercio, avevano in qualche modo la percezione che anche i saldi avrebbero rispecchiato lo stesso trend negativo verificatosi durante il resto dell’anno. La crisi economica continua a farsi sentire; anche per questo motivo, gli stessi operatori, preoccupati per il futuro del proprio comparto, chiedono risposte concrete dalla politica, partendo dalla diminuzione delle tasse, per arrivare a provvedimenti realmente idonei a rilanciare fattivamente i consumi. Inoltre, essi si attendono risposte anche dall’Amministrazione, che dovrebbe favorire iniziative e manovre in grado di determinare una vera inversione di tendenza, e non certo provvedimenti come la chiusura di strade al traffico, vedi Corso Vittorio Emanuele, per giunta in uno dei periodi più importanti per il commercio come quello dei saldi invernali. Non possiamo chiudere la città: dobbiamo anzi permettere a tutti di arrivarci nel modo più semplice e diretto possibile; solo così potremo rendere Pescara il vero polo di attrazione commerciale e turistica di tutto l’Abruzzo.

 

Print Friendly, PDF & Email