Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara. Concorso Enel PlayEnergy, selezionati i vincitori abruzzesi

Pescara. Concorso Enel PlayEnergy, selezionati i vincitori abruzzesi

Oltre 400 scuole e 10.800 studenti partecipanti da tutta la regione: sono questi i numeri abruzzesi del concorso Enel Playenergy, che vede studenti delle scuole di ogni ordine e grado confrontarsi con i temi dell’energia e dell’ambiente. La giuria regionale, formata da Gennaro Zecca, presidente Sezione Energia Confindustria Chieti – Pescara, Vincenzo Autiero, Responsabile Enel Distribuzione Zona Pescara, la giornalista de “Il Centro” Paola Toro e i tutor Enel Alfredo Impicciatore e Bruno Di Palma, ha selezionato i vincitori per l’anno scolastico 2013/2014. Per la Scuola Primaria la giuria ha assegnato il premio alla classe terza sezione unica della “Duchi D’Acquaviva” di Cellino Attanasio (Te), guidata dall’insegnante Maria Domenica Baldassarre, per il progetto “La cicala e la formica…duepuntozero!”, un testo teatrale sui comportamenti che promuovono il risparmio monetario ed energetico; il tema e’ trattato attraverso la contrapposizione simbolica dei comportamenti della cicala e di quelli della formica. Un CD documenta le varie fasi del progetto realizzato dalla classe, che includono il brainstorming iniziale sui comportamenti sostenibili, l’intervento a scuola del Sindaco sulle soluzioni smart adottate nel comune, la stesura e la messa in scena del testo teatrale. Per la Scuola Secondaria di primo grado, la giuria ha scelto di premiare la classi I, II e III sezioni A, B e C della scuola “Settimio di Battista” di Torre De’ Passeri (Pe), guidate dal docente Giuseppe Barone, per il progetto “Smart Casauria”, un plastico di circa 10 metri quadri che propone un modello di sviluppo energetico ed economico sostenibile orientato ad efficienza e risparmio unendo in un unico consorzio i comuni di Torre de’ Passeri, Tocco da Casauria, Bolognano, Castiglione a Casauria, Pescosansonesco, Pietranico e Salle. Il plastico presenta soluzioni innovative per la produzione di energia elettrica e per lo smaltimento dei rifiuti, adattate all’area casauriense. Per la Scuola Secondaria di secondo grado la giuria ha premiato la V A dell’istituto Tecnico Industriale Emilio Alessandrini di Teramo, guidata dal docente Almerindo Capuani, per il progetto “Energy Certimap”, un software che, su planimentria Google MAP, mostra gli edifici secondo la loro classe energetica, con altre informazioni attinenti agli interventi necessari per una loro riqualificazione energetica. La classe propone un censimento attuabile mediante schede da compilare, utilizzo di termocamera a raggi infrarossi, uso di drone-elicottero per i rilievi. La Commissione ha inoltre assegnato cinque menzioni speciali che consentono l’accesso, insieme ai vincitori, alla selezione nazionale. Due le menzioni per la categoria Scuola Primaria: la classe V Unica della scuola “Selvaiezzi” di Chieti, guidata dalla docente Stefania Greco, ha ottenuto il riconoscimento per il progetto “Futurolandia…la citta’ intelligente, innovativa ed ecologica!”, un libro cartonato che attraverso testi e disegni racconta la citta’ intelligente del futuro, che integra diverse soluzioni per il risparmio energetico. Menzione anche per le Classi V unica e I B delle scuole Primaria e Secondaria di Primo Grado dell’Istituto Comprensivo “Gianni Rodari” dell’Aquila, guidate dalle docenti Luisa Carnicelli e Rita Salvatore, per il progetto “Ripartiamo dall’Aquila”. Le classi hanno realizzato una serie di attivita’ per promuovere la salvaguardia ambientale, tra cui un concorso fotografico sui temi della sostenibilita’, della smart mobility, dei new media con immagini della citta’, l’ideazione di slogan in inglese ispirati alle foto pervenute e la realizzazione di un E- book sui comportamenti sostenibili. Per la Categoria Scuola Secondaria di primo grado si e’ aggiudicata la menzione la III B della scuola “Carlo D’Alessandro/Risorgimento” di Teramo, guidata dalla docente Elisa Gabriella Mandolese, per il progetto “Daca Diga Island”, plastico di una isola ecologica con Smart City Super-intelligente capace di sostenersi attraverso l’integrazione di piu’ impianti ed efficienti soluzioni di consumo energetico. Due menzioni anche per la Categoria Scuola Secondaria di secondo grado: la IV F del liceo delle scienze “Benedetto Croce” di Avezzano (Aq), guidata dalla docente Mariolina Di Salvatore, ha creato un fascicolo intitolato “Impariamo con la fantasia a risparmiare l’energia” con disegni a fumetti e personaggi di cartoni animati, per proporre consigli utili per un uso razionale e sostenibile dell’energia. La V A dell’Istituto Tecnico Industriale “il Nazareno” di Teramo, guidata dal docente Bruno Osmi, ha presentato la “Giacca energetica sociale”, una giacca impermeabile, utilizzabile da squadre di soccorso o di lavoro, su cui sono poste delle celle solari che producono energia elettrica utilizzabile per ricaricare smartphone , cellulare o satellitari.

Print Friendly, PDF & Email