Ultime Notizie
HomeConfindustriaPescara, Abruzzo Green Community: verso un modello partecipato di rilancio socio-economico

Pescara, Abruzzo Green Community: verso un modello partecipato di rilancio socio-economico

Un patto fra istituzioni, imprenditori e forze economiche abruzzesi per scrivere un futuro diverso sullo sviluppo della regione.

Un’idea portata avanti attraverso il Premio Confindustria Abruzzo Green, nato nel 2011 dalla volontà di Confindustria Abruzzo, Legambiente Abruzzo, ARTA Abruzzo (Agenzia Regionale per la Tutela dell’Ambiente) e Carsa (Agenzia specializzata nella comunicazione ambientale). Un’idea che viene rilanciata attraverso il Convegno-Tavola Rotonda “Abruzzo Green Community. Verso un modello partecipato di rilancio socio-economico, che domani, venerdì 10 maggio dalle 9.30 in poi, a Pescara, presso l’Auditorium Petruzzi del Museo delle Genti d’Abruzzo, radunerà intorno a una tavola rotonda tutta la filiera che unisce ambiente, industria ed economia e che muove la seconda edizione del Premio.

L’appuntamento nasce per estendere ad altri soggetti la volontà di tingere di green il futuro sviluppo regionale, per aprire la strada a un vero e proprio modello partecipato di rilancio socio-economico del territorio.

Volontà già manifestata da associazioni di categoria, imprenditori ed enti preposti alla tutela ambientale, ma che verrà testimoniata e ribadita attraverso il protocollo di intesa “Un’Alleanza per lo Sviluppo Sostenibile”, scritto dall’ARTA insieme alle principali Associazioni di Categoria regionali e tramite la crescita del Premio Confindustria Abruzzo Green, che nella sua prima edizione ha individuato le imprese del territorio che sono già entrate in una logica di economia sostenibile e stanno scrivendo la storia di un nuovo modello di sviluppo attraverso la propria esistenza.

Si può alimentare la crescita senza che sia un’ipoteca per l’ambiente – afferma Mario Amicone, a capo dell’ARTA Abruzzo, che ha messo nero su bianco le basi di un nuovo rapporto tra l’Agenzia e chi sul territorio produce – Non vogliamo instaurare conflitti, né che il rispetto per l’ambiente venga preso solo come un onere dalle aziende, per questo ci siamo messi a disposizione per evitare a priori  che lo sviluppo generi problemi all’ambiente e che questo possa essere considerato un freno per il primo, com’è spesso accaduto e come ancora oggi accade. Una terza via è possibile, ma va costruita insieme, collegando con un filo virtuoso ambiente, industria, economia, categorie e territorio”.

Il Premio Confindustria Abruzzo Green è l’occasione per dimostrare che uno sviluppo sostenibile è possibile anche in Abruzzo e che la tutela ambientale conviene, perché la riduzione degli impatti determina sempre una riduzione dei costi, come verrà ribadito durante la sezione del convegno espressamente dedicata alla seconda edizione del Premio, lanciato a gennaio e a cui si potrà partecipare fino al 30 giugno 2013.

Il convegno pone un’ulteriore pietra nella costruzione di una community di sostenibilità a cui partecipino anche cittadini, enti di ricerca e mass media proprio per rendere chiaro e trasparente l’intento di quanti vogliono investire sul territorio e puntare sulla sola economia in grado di consegnarlo alle future generazioni.

 

Print Friendly, PDF & Email