Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'industrialeMaestri di sci: una nuova formazione Tirocini, ingresso nelle scuole, e studio delle lingue

Maestri di sci: una nuova formazione Tirocini, ingresso nelle scuole, e studio delle lingue

di Gianni Del Castello

Presidente Del Collegio Regionale Maestri di Sci Abruzzo

 

 

 

Il 23 settembre scorso, in Via Piranesi a Milano, nella sede della Federazione Italiana Sport Invernali F.I.S.I., si è riunita la Commissione mista F.I.S.I. – COL.NAZ –  AMSI,  le tre organizzazioni che gestiscono e tutelano la figura del Maestro di Sci in Italia: associazioni promotrici e interpreti di un progetto atto a dare un’importante risposta a tutto il settore professionale dei Maestri di Sci e, quindi, a tutto il settore turistico montano. All’incontro hanno partecipato il Vice-Presidente F.I.S.I. Martin Wieser, il Presidente COL.NAZ Luciano Magnani e il Presidente AMSI Dino De Gaudenz; i responsabili nazionali degli Istruttori delle varie discipline (Sci Alpino, Sci Nordico e Snowboard) oltre a Gianni Del Castello, Presidente del Collegio Regionale Maestri di Sci Abruzzo e Dorino Bettineschi, Consigliere Nazionale Collegio Regionale Maestri di Sci della Lombardia, entrambi componenti della Commissione mista.

La riunione è stata determinante perché ha posto un importante e definitivo tassello per  “La Multidisciplinarietà”, un progetto maturato dopo molti mesi di analisi e riflessioni perché porta una rivoluzione nella formazione dei Maestri di sci in Italia. Oltre alla Multidisciplinarietà, che mette in grado i Maestri di insegnare più specialità, è previsto che la formazione si svolga all’interno di Istituti scolastici (es. Licei), nonché nei contesti montani che consentano una preparazione completa: non da ultimo sarà parte del programma anche lo studio delle Lingue straniere, ormai indispensabili per la professione in ambito turistico. Non meno importante sarà l’obbligatorietà del tirocinio presso le Scuole di Sci, perché esso fornisce un’esperienza diretta sul campo consentendo di far crescere professionalmente l’aspirante Maestro. L’auspicio è che gli obiettivi posti vengano raggiunti rapidamente, sì da avere anche in Abruzzo professionisti sempre più preparati, capaci di assecondare ancora di più le esigenze di un mercato in febbrile evoluzione.

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Condividi