Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieAbruzzoLe scosse sismiche di oggi: Abruzzo, Calabria e Sicilia nel mirino, una Stanza Antisismica in ogni casa è un dovere civile

Le scosse sismiche di oggi: Abruzzo, Calabria e Sicilia nel mirino, una Stanza Antisismica in ogni casa è un dovere civile

Le scosse di terremoto di oggi 9 luglio sul Gran Sasso alle ore 12:06, su La Sila alle 12:39, sul Pollino alle 10:40, in Sicilia alle 6:22 sono ormai una sirena d’allarme che suona quotidianamente lungo la dorsale appenninica: un italiano su tre vive in zone a rischio sismico. Nella paura.
In attesa di un piano casa che disciplini le ristrutturazioni e di una legislazione che normi l’adeguamento sismico di tutto il patrimonio edilizio italiano la gente trema insieme alle proprie case. Sappiamo bene che la difficoltà di intervenire su tutto il costruito presenta ostacoli che appaiono praticamente insormontabili, sia per l’enorme investimento richiesto sia per gli impedimenti di ordine tecnico: vincoli architettonici sui beni storico artistici, frammentazione della proprietà privata, servitù, disciplina dei condomini… Ma è’ un fatto che il patrimonio edilizio è vecchio e mal conservato, e che la sua vulnerabilità ne risulta senza dubbio amplificata. Qualche dato: oltre il 60% degli edifici, cioè circa 7 milioni, risale a prima del 1971, per cui non risponde alla normativa antisismica entrata in vigore nel 1974, ed 1 su 10 risale a prima del 1911. Oltre 2,5 milioni di costruzioni risultano in pessimo o mediocre stato di conservazione, e a livello regionale la Sicilia presenta la situazione più critica, non solo perché segnalata insieme alla Calabria come quella maggiormente esposta ad un prossimo possibile evento sismico, ma perché ha oltre 800 mila edifici che risalgono a più di 40 anni fa.     … continua a leggere

FONTE: www.stanza-antisismica.it

Print Friendly, PDF & Email