Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaL’Aquila. Tassazione piccole e medie imprese, prosegue il confronto tra Comune e Confcommercio

L’Aquila. Tassazione piccole e medie imprese, prosegue il confronto tra Comune e Confcommercio

Si è svolto ieri presso la sede del Comune un incontro tra l’Amministrazione Comunale (De Santis e Vicini), i Dirigenti Giannangeli e Nardis e Confcommercio sullo spinoso problema della tassazione che riguarda le piccole e medie imprese del terziario cittadino. Nel corso della riunione è emerso che il lavoro svolto mesi fa con l’Associazione di Categoria che sottopose all’Amministrazione una serie di proposte tese anche a rimodulare alcune tariffe, ha portato utili risultati anche per quanto riguarda accertamenti di superfici (oltre 50.000 mq) soggette a tassazione e quindi a recuperi di entrate che, qualora con ci fossero altre esigenze in materia di bilancio, potrebbero consentire la rimodulazione delle varie tariffe in particolare per quei settori produttivi che stanno vivendo momenti difficili conseguenti alla crisi dei consumi.

L’occasione è stata utile, grazie anche alla presenza dell’Assessore Vicini, per tornare a considerare le proposte Confcommercio sulle prospettive che possano incoraggiare nel tempo i possibili reinsediamenti commerciali nel centro storico. “L’incontro ed il confronto sono stati utili per proseguire nell’ottica della partecipazione attiva che l’Associazione di Categoria può svolgere nella fase preliminare delle scelte che spettano all’Amministrazione Comunale. Abbiamo verificato tale utilità proprio sul piano dei recuperi di entrate relative alle superfici soggette a tassazione che ci auguriamo possano consentire riduzioni sulle tariffe TARI (Rifiuti) e l’applicazione di aliquote TASI (Servizi) su livelli più bassi possibili e praticabili compatibilmente alle esigenze di bilancio. Il tavolo tecnico istituito mesi fa dopo la protesta dei commercianti sulle tariffe TARES, continuerà a lavorare nell’intento di rendere meno pesanti livelli di tassazione che rendono ormai difficilissime le gestioni economiche dei piccoli esercizi alle prese con una situazione ancora stagnante sul fronte dei consumi. Proseguiamo a lavorare perché anche ridurre di un euro l’ennesimo balzello che le leggi nazionali spesso impongono anche ai Comuni è importante per i nostri piccoli imprenditori. Ci auguriamo parimenti che venga posta la stessa attenzione da parte delle aziende che gestiscono i servizi comunali, non si può più consentire a nessuno di noi di distrarsi vista la così pesante situazione che richiede responsabilità e attenzione “quotidiana””. Questo il commento del Direttore Regionale Confcommercio Abruzzo Celso Cioni a margine della riunione di ieri presso il Municipio.

Print Friendly, PDF & Email