Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaL’Aquila. Ricostruzione, sabato manifestazione e assemblea popolare

L’Aquila. Ricostruzione, sabato manifestazione e assemblea popolare

Sabato 29 Marzo, alle 15, a L’Aquila, nella piazza della Fontana Luminosa e presso l’Auditorium “Renzo Piano” del Parco Castello, si terra’ una manifestazione e assemblea popolare “per la ricostruzione” e la messa in sicurezza sismica. Lo annuncia Pio Rapagna’, coordinatore di Mia Casa d’Abruzzo, che sara’ presente all’incontro. “Il Mia Casa – spiega – intende dare una forte spinta per sollecitare e accelerare la ricostruzione e messa in sicurezza sismica degli alloggi di edilizia residenziale pubblica e privata, l’inizio dei lavori nelle “Case E” di proprieta’ dell’Ater, degli ex-assegnatari e del Comune dell’Aquila. Dopo 5 anni, mentre la ricostruzione e la messa in sicurezza delle Case E non inizia, e’ accaduto che il Comune dell’Aquila chiede alle famiglie ancora sfollate, il pagamento di un ‘canone di compartecipazione per coprire esorbitanti spese di manutenzione e di condominio dei Complessi C.A.S.E. e M.A.P., inizialmente e provvisoriamente assegnati a titolo di comodato, anche gratuito, mentre le spese per la gestione, manutenzione e amministrazione dei complessi e dei singoli alloggi, sono e saranno sempre di piu’ ‘insostenibili’ da parte delle famiglie ancora sfollate”. Secondo Rapagna’ “si sarebbe potuta riconsegnare a parecchie famiglie un’abitazione dignitosa, stabile e sicura: perche’ non e’ stato fatto?”. E proprio su questo apsetto il coordinatore di Mia Casa d’Abruzzo, “al fine di sollecitare l’accertamento della verita’ dei fatti e di eventuali responsabilita’ circa il modo in cui sono stati utilizzati i fondi concessi dallo Stato” ha presnetato nei giorni scorsi un esposto-denuncia alla Corte dei Conti e alla Procura della repubblica dell’Aquila.

Ricostruzione: Pezzopane, al lavoro per legge delega

“Dopo l’incontro di ieri, stiamo gia’ lavorando per una legge delega, che affronti le questioni piu’ spinose della ricostruzione e che metta ordine alla giungla legislativa creata dalle ordinanze”. Questo il commento della senatrice Stefania Pezzopane, all’indomani dell’incontro avuto a Roma con il sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri Graziano Delrio e il sottosegretatio alle Finanze Giovanni Legnini. “Un incontro positivo e produttivo, durante il quale abbiamo affrontato molte questioni ancora aperte, prima fra tutte quella delle risorse da reperire immediatamente per L’Aquila e il cratere. Per il 2014 occorrono almeno altri 700 milioni, che serviranno a rendere cantierabili progetti gia’ pronti. Poi dovranno essere reperiti i fondi per gli anni successivi. Risorse, queste, che potrebbero essere ricontrattate con l’Europa attraverso la rimodulazione del Patto di Stabilita’. Abbiamo ricevuto poi assicurazioni dal governo circa un nuovo impegno e una maggiore attenzione sul caso L’Aquila e cratere, la cui ricostruzione dovra’ essere seguita direttamente dalla presidenza del Consiglio, in tandem con il ministero dell’Economia, dove la presenza dell’on. Legnini e’ un valore aggiunto e una garanzia. Per quanto riguarda la presenza del presidente del Consiglio- conclude la senatrice- lo abbiamo invitato all’Aquila, per il quinto anniversario. Una data carica di significati per la nostra citta’. La presenza di Renzi sarebbe un segnale importante, che farebbe sentire la citta’ meno abbandonata a se stessa. Potrebbe essere quella l’occasione per visitare anche alcune scuole aquilane, ancora nei Musp”.

Print Friendly, PDF & Email