Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaL’Aquila. Fondazione Carispaq, dal 1992 al 2012 erogazioni per 23 milioni a sostegno sviluppo territorio

L’Aquila. Fondazione Carispaq, dal 1992 al 2012 erogazioni per 23 milioni a sostegno sviluppo territorio

Il 2013 e’ stato un anno importante per la Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia dell’Aquila coinciso, innanzitutto, con la celebrazione dei venti anni di attivita’ raccontati nel volume, presentato il 18 dicembre scorso, “Fondazione Carispaq 1992 – 2012, venti anni al servizio del territorio” con il quale si e’ inteso dare ampia diffusione al lavoro svolto in questi primi due decenni a favore dello sviluppo socio economico del territorio dell’intera provincia aquilana. Dal 1992 al 2012 sono state deliberate erogazioni a sostegno dello sviluppo del territorio della provincia aquilana per circa 23 milioni di euro nei diversi settori di intervento: Arte, attivita’ e beni culturali – Sviluppo locale – Ricerca Scientifica e tecnologica – Salute Pubblica fino al 2009 – Crescita e formazione giovanile – Volontariato, Filantropia e Beneficenza. L’attivita’ della Fondazione si e’ orientata nel finanziare, prevalentemente, interventi “propri” senza far mancare, tuttavia, il consueto sostegno ai progetti di terzi con l’attenzione rivolta all’intero territorio della provincia. Nell’ambito dell’attivita’ istituzionale in questi anni la Fondazione ha voluto affermare, altresi’, sempre piu’ il ruolo di soggetto propositivo, in grado di sviluppare autonomia progettuale nella realizzazione degli interventi, catalizzando competenze e risorse per un’efficace azione volta al perseguimento dei propri scopi istituzionale. Nel 2013 sono stati destinati all’attivita’ erogativa circa 2 milioni di euro, di cui circa 1,3 milioni per progetti “propri” e la restante parte a sostegno di progetti di terzi selezionati tramite il consueto bando annuale. I buoni risultati reddituali conseguiti nel corso dell’esercizio 2013 consentiranno di mantenere stabile il livello delle erogazioni nel prossimo anno sia a favore di progetti di terzi, selezionati attraverso il bando annuale che verra’ pubblicato il prossimo 8 gennaio, che di iniziative proprie.

Print Friendly, PDF & Email