Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaL’Aquila, finanziamenti a fondo perduto Qip: da Roma un chiarimento che non chiarisce

L’Aquila, finanziamenti a fondo perduto Qip: da Roma un chiarimento che non chiarisce

Riceviamo e pubblichiamo la nota del “Comitato Abruzzo Nazionale” diffusa oggi a seguito della questione “fondi sisma Qip alle mogli”. Sfugge a Roma, forse per la distanza geografica, che le polemiche si sono sollevate non sulla legalità della selezione, che nessuno ha mai posto in dubbio, bensì sulla opportunità che talune persone partecipassero e venissero pure selezionate.

La leadership e il rispetto si conquistano sul campo, con l’esempio e i fatti. Il bravo professore si tiene a distanza da dove il figlio, il nipote, la moglie eccetera sono esaminandi… o tiene questi a distanza da sé nell’esercizio delle sue funzioni, dirette o a lui riconducibili. Tutto qui, il rigore ce lo insegna una letteratura intera fatta di buoni esempi che non si sono mai tradotti in discriminazioni bensì quali best practice, per usare un lessico modaiolo, e che gli antichi – e i moderni pure – chiamano buona creanza, credibilità personale e professionale.

Rimandare al Responsabile del Servizio Helpdesk ogni eventuale responsabilità quale unico operatore sotto la cui supervisione si è svolto il tutto a qualcuno potrebbe apparire piuttosto miope e dimostra la distanza rispetto al merito della questione.

Da ultimo, nessuno ha scritto calunnie, gratuite e infamanti addirittura… forse quanto pubblicato non è stato letto attentamente. Come da Devoto – Oli la calunnia è una falsità, e il fatto che siano state selezionate 3 mogli per 3 direttori non è falso, perché i nomi sono pubblicati sul sito citato dalla nota stessa. Certo è che il responsabile del Servizio Helpdesk non poteva e non doveva andare all’anagrafe per studiare l’albero genealogico dei partecipanti e dei selezionati… e qui il discorso si fa tautologico.

Personalmente avrei fatto le scuse e avrei cosparso il capo di cenere, capita a tutti di sbagliare e solo chi sbaglia impara (in generale…). Diversamente mi sentirei di perseguire superbia e protervia…

Nel mezzo del cammin di nostra vita

mi ritrovai per una selva oscura

ché la diritta via era smarrita.

Ahi quanto a dir qual era è cosa dura

esta selva selvaggia e aspra e forte

che nel pensier rinova la paura!

 

Tant’è amara che poco è più morte;

ma per trattar del ben ch’i’ vi trovai,

dirò de l’altre cose ch’i’ v’ho scorte.

 

(Inferno, dante Alighieri, canto I)

Maria Paola Iannella

DI SEGUITO LA NOTA PERVENUTA A FIRMA DEL COMITATO NAZIONALE

In riferimento alle polemiche e alle accuse pubblicate nei giorni scorsi su alcuni mezzi di comunicazione e stampa in merito all’attribuzione dei progetti QIP (Quick Impact Project), finanziati dal Comitato Abruzzo Nazionale, ci preme evidenziare come tutta la procedura di valutazione e approvazione dei QIP ricevuti ha seguito il previsto iter pubblicato nella pagina web dedicata ai QIP del nostro sito www.comitatoabruzzo.it.

Il gruppo di valutazione incaricato dal Comitato Abruzzo Nazionale, che ha esaminato l’intera documentazione dei QIP ricevuti nelle scadenze previste dal bando, ha operato solo e unicamente sotto la supervisione del Responsabile del Servizio Helpdesk del Comitato Abruzzo Nazionale, autonomo e non dipendente dal Comitato di Promozione del “Fondo di Intervento” (presieduto da Fabio Spinosa Pingue e costituito dalle organizzazioni locali di Confindustria, Cgil, Cisl e Uil) il quale non ha avuto alcun ruolo né parte nelle scelte dei progetti e nell’attribuzione dei finanziamenti QIP.

Tale procedura e’ la stessa applicata in passato dal Comitato Abruzzo Nazionale per la selezione e la gestione degli 8 grandi progetti i cui stati di avanzamento, attività realizzate e importi spesi/impegnati sono da sempre aggiornati in tempo reale e accessibili a tutti nelle pagine del nostro sito web.

La scelta dei progetti QIP finanziati e’ stata sottoposta a criteri oggettivi pubblicati nell’Avviso del Bando e nelle procedure di selezione. La valutazione si e’ basata solo e unicamente su criteri di merito riconducibili: all’analisi dell’idea imprenditoriale, alla descrizione degli obiettivi – risultati attesi – attività, alle sinergie con altre iniziative e finanziamenti (in primis quelle finanziate dal Comitato Abruzzo Nazionale), alla definizione di imprevisti – rischi – sostenibilità, all’uso di e-commerce e tecnologia.

Nessun progetto QIP e’ stato approvato (o escluso) sulla base di criteri soggettivi del proponente o motivazioni diverse da quelle previste dalla procedura pubblicata dal bando.

Le graduatorie dei progetti QIP approvati e finanziati sono state immediatamente pubblicate sul nostro sito web e accompagnate da eventi pubblici e comunicati stampa. Risulta invece tuttora potenzialmente finanziabile il resto dei QIP ricevuti nel caso in cui si manifestassero nuove fonti di finanziamento utilizzabili. In tal caso l’attribuzione di nuovi fondi seguirà la graduatoria esistente dei QIP in stand by, senza aprire a nuove scadenze o ulteriori progetti.

Sulla base del principio di trasparenza e rigore fin qui adottato dal Comitato Abruzzo Nazionale, garantiremo un attento e costante monitoraggio dei QIP indipendente dal Comitato di Promozione del “Fondo di Intervento”, sia durante la fase di realizzazione delle attività previste  che in quella della rendicontazione, pubblicando nel nostro sito web non solo tutti i risultati raggiunti dalle attività progettuali, ma anche il dettaglio delle spese sostenute da ogni progetto.

Per tali ragioni si considerano superficiali, gratuite e infamanti calunnie quelle apparse sui mezzi di comunicazione, che non rispettano l’impegno profuso dalle centinaia di persone che in questi anni hanno operato con impegno, dedizione e professionalità nella realizzazione degli 8 progetti finanziati dal Comitato Abruzzo Nazionale. Lo stesso non esiterà, a tutela dell’interesse di lavoratori e imprese che hanno donato il proprio contributo nella creazione del fondo di solidarietà, a intraprendere ogni tipo di tutela legale atta a difendere il rispetto e l’efficacia delle procedure adottate e delle scelte effettuate dal Comitato Abruzzo Nazionale.

Print Friendly, PDF & Email