Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaL’Aquila, ecco “Ciao”, la prima rete d’imprese per sviluppo turismo

L’Aquila, ecco “Ciao”, la prima rete d’imprese per sviluppo turismo

Ad appena un mese dalla costituzione, la Rete d’Imprese Ciao L’Aquila ufficializza la propria nascita per essere una nuova leva di sviluppo turistico del territorio aquilano. Nella formula verbale della denominazione il senso della propria mission sintetizzata nell’acronimo “Ciao” che sta per Cultura, Innovazione, Accoglienza, Organizzazione. Il presidente della Rete, Carlo Frutti, sottolinea l’importanza di questi elementi fondanti. “Dobbiamo puntare essenzialmente alla cultura per un vero progresso, all’innovazione per essere al passo, all’accoglienza per attrarre investimenti e turismo e all’organizzazione per mettere a sistema il territorio in tutte le sue espressioni produttive, ambientali e culturali”. In un momento cosi’ particolare per il Paese e ancor di piu’ per l’Abruzzo aquilano che fa i conti con la difficile ripresa dopo il terribile sisma del 2009, la migliore risposta arriva da un gruppo d’imprenditori e professionisti uniti dall’obiettivo comune di mettere in sinergia le reciproche e peculiari competenze e attivita’ per creare nuove opportunita’ di lavoro e sviluppo. Attori dell’iniziativa oltre a Carlo Frutti sono: Giosafat Capulli, TV UNO srl; Paolo Cicchetti, NewGest srl; Ignazio Chiaramonte, Aeroporto dei Parchi Xpress srl; Caterina Di Ventura, Restart srl; Raimondo Fanale; Francesca Pompa, Q110 srl e One Group srl; Giuseppe Tandoi, Esprit srl. Realta’ che operano nel campo dell’informazione, della comunicazione, dei trasporti, della ricettivita’ e dello sport, del web, dell’informatica, delle produzioni audiovisive e cinematografiche, della formazione e organizzazione congressuale. Tra le iniziative in cantiere, la creazione di un Convention Bureau per promuovere il turismo congressuale, individuare nuovi canali di incoming, creare reti di scambi anche internazionali, ma soprattutto interagire con i gruppi di azione locali, come le nascenti DMC, Destination Management Company, al fine creare sinergie e opportunita’. 

Print Friendly, PDF & Email