Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaL’Aquila-Amatrice: che fine ha fatto la superstrada?

L’Aquila-Amatrice: che fine ha fatto la superstrada?

Un’interrogazione urgente per conoscere dal Ministero delle Infrastrutture e i trasporti lo stato dell’arte sui fondi disponibili e il cronoprogramma per il completamento della statale 260-Picente, la superstrada di collegamento tra L’Aquila ed Amatrice che da oltre trent’anni attende di vedere la luce ed essere completata. A presentarla è la senatrice Pd Stefania Pezzopane, che nel 2005 da presidente della Provincia dell’Aquila ne inaugurò il secondo lotto, e che oggi torna alla carica per accelerare il processo di realizzazione dell’opera. Sul piatto ci sono già 46 milioni di euro che l’Anas potrebbe utilizzare per appaltare i lavori, ma ne servono ancora dieci (incredibilmente per la terza tratta della superstrada e non per la quarta) per adeguare il progetto alle esigenze delle popolazioni e alle mutate necessità del post sisma. «Voglio sapere – spiega la Pezzopane – se sia possibile dirottare sulla L’Aquila-Amatrice fondi provenienti da opere che non saranno mai realizzate o che sono in attesa di permessi e autorizzazioni. Quei dieci milioni vanno trovati assolutamente. Inoltre chiederò come siano stati ripartiti i 200 milioni stanziati dopo il sisma dall’allora ex ministro Matteoli e se sia ancora possibile attingere da quel capitolo di spesa». L’interrogazione è stata sottoscritta anche da alcuni senatori laziali «perché la questione riguarda due territori e due regioni che vogliono puntare sullo sviluppo, sulle infrastrutture e sul turismo di qualità. E un’arteria strategica come la L’Aquila-Amatrice può essere determinante per questi obiettivi» ha aggiunto il consigliere provinciale Pierpaolo Pietrucci durante la conferenza stampa a cui hanno preso parte anche il collega in Provincia Fabrizio D’Alessandro ed i consiglieri comunali Maurizio Capri e Sergio Ianni. 

Print Friendly, PDF & Email