Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieItalia e EuropaItalia. Green Economy: secondo le stime del Censis vale 10 miliardi

Italia. Green Economy: secondo le stime del Censis vale 10 miliardi

La Green Economy italiana vale 10 miliardi di euro, questa è la cifra emersa dalle stime CENSIS. Su tutti spiccano i settori delle energie rinnovabili (+ 24,5%) e gli ottimi risultati ottenuti nel mezzogiorno.

Il rapporto del Censis mostra l’importanza delle Energie Rinnovabili

“Le stime sul fatturato complessivo della Green Economy italiana si aggirano già attorno ai 10 miliardi di euro, e decisamente positive sono le previsioni sull’impatto nel mercato del lavoro: fonti diverse stimano da qui a dieci anni un potenziale occupazionale che varia da 100 mila a un milione di nuovi addetti, a seconda dei comparti presi in considerazione nella valutazione”. Questo è quanto emerge dal rapporto annuale del Censis presentato a Roma.

In particolare, il segmento delle rinnovabili, appare quello destinato ad una maggiore crescita: “Secondo i dati raccolti da Terna e dal Gestore servizi elettrici, nel 2008 l’energia prodotta da fonti rinnovabili ha coperto il 16,5% del consumo nazionale, e la produzione è aumentata del 24,5% in soli cinque anni”.
Altrettanto positivo il quadro delineato da Nomisma Energia: “Il fatturato dei principali comparti delle nuove rinnovabili è aumentato in cinque anni del 191% e nel 2008 supera i 5 miliardi di euro, mentre l’occupazione diretta e dell’indotto è cresciuta del 220% e sono più di 20.000 i posti di lavoro creati dallo sviluppo delle energie verdi”. Il Censis però sottolinea che “le energie verdi rappresentano un’occasione da non perdere, soprattutto per un Paese, come l’Italia, che è naturalmente dotato di fonti rinnovabili quali il vento e il sole”. Alcune regioni infatti, si legge nel rapporto, “sembrano già mostrare una maggiore propensione verso determinati segmenti del comparto, e pure nel Mezzogiorno sembrano nate e ormai in via di consolidamento realtà produttive significative, soprattutto nel segmento dell’eolico”.

Print Friendly, PDF & Email