Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieItalia e EuropaItalia, Fondo Nazionale Innovazione: 41 mln per “capitale di rischio”

Italia, Fondo Nazionale Innovazione: 41 mln per “capitale di rischio”

Diventa operativa la linea “capitale di rischio” del Fondo Nazionale per l’Innovazione (FNI), strumento creato dal Ministero dello Sviluppo Economico per agevolare il finanziamento di progetti innovativi basati sulla valorizzazione industriale dei titoli di proprietà industriale (brevetti, disegni e modelli). 

Per investire nel capitale di PMI che realizzano programmi di investimento finalizzati alla valorizzazione economica dei brevetti è stato costituito un apposito fondo mobiliare chiuso, IPGEST, di 40,9 milioni di euro (di cui 20 pubblici); la tranche di investimento per ciascuna PMI può arrivare fino a 1,5 milioni di euro nell’arco di dodici mesi.

Per la gestione operativa del Fondo è stata selezionata la SGR Innogest, alla quale le Pmi interessate dovranno rivolgersi per la presentazione delle domande.

L’attività di investimento del fondo nella PMI deve essere diretta a sostenere la realizzazione di un progetto di valorizzazione dei brevetti, finalizzato ad introdurre sul mercato nuovi prodotti/servizi o ad aumentarne il contenuto innovativo.

L’impresa destinataria può essere tanto titolare del brevetto sul quale è incentrato il progetto, quanto licenziataria del medesimo.

Possono accedere al finanziamento le PMI (come definite all’allegato 1 del Regolamento CE n. 800/08) aventi le seguenti caratteristiche:

• essere costituite sotto forma di società di capitali;

• essere ubicate nel territorio nazionale;

• operare in un qualsiasi settore di attività economica (ad eccezione del settore del carbone).

Sono escluse le imprese qualificabili come “in difficoltà”, ai sensi di quanto previsto dalla vigente normativa comunitaria.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email