Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieItalia e EuropaItalia. Commercio, Coldiretti: tre milioni di famiglie comprano ai discount

Italia. Commercio, Coldiretti: tre milioni di famiglie comprano ai discount

Due italiani su tre (67 per cento) hanno tagliato la spesa in qualita’ e quantita’, con tre milioni di famiglie costrette a fare acquisti negli hard discount, in aumento del 48 per cento rispetto all’inizio della crisi. E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti a commento dei dati Istat sul commercio al dettaglio a maggio dai quali emerge un calo generalizzato (-0,5 per cento) che riguarda tutte le forme di distribuzione alimentare tranne che per i discount, in crescita del 2,4 per cento. Un trend confermato anche dal calo della fiducia dei consumatori che secondo Istat passa a luglio a 104,6 punti dai 105,6 di giugno. Nel dettaglio, i piccoli negozi perdono l’1,2 per cento nel confronto con l’anno passato, ma spiega la Coldiretti – calano anche ipermercati (-1,1 per cento) e supermercati (-0,9 per cento). Le difficolta’ economiche hanno dunque costretto molti italiani a preferire l’acquisto di alimenti piu’ economici ma si tratta di prodotti spesso a prezzi troppo bassi per essere sinceri, che rischiano di avere un impatto sulla salute. E una quota rilevante di cittadini, ben otto su dieci – continua la Coldiretti – ha addirittura scelto di mangiare il cibo scaduto, con una percentuale che e’ aumentata a maggio del 18 per cento dall’inizio del 2014 secondo il rapporto 2014 di Waste watcher knowledge for Expo. A preoccupare – continua la Coldiretti e’ anche il calo che si e’ verificato nei consumi di alimenti importanti come la frutta e verdura che sono crollati al minimo da inizio secolo, con le famiglie che sono state costrette a tagliare gli acquisti e a mettere oltre 100 chili di ortofrutta in meno nel carrello rispetto al 2000, secondo l’analisi Coldiretti dalla quale si evidenzia un drammatico calo del 18 per cento nelle quantita’ consumate dalle famiglie che hanno portato sulle tavole appena 320 chili di ortofrutta nel corso del 2013. Un calo preoccupante poiche’ la raccomandazione del Consiglio dell’Organizzazione Mondiale della Sanita’ per una dieta sana e quella di mangiare piu’ volte al giorno frutta e verdure fresche per un totale a persona di almeno 400 grammi, ma – sostiene la Coldiretti – in Italia la quantita’ consumata e scesa purtroppo al di sotto, con situazioni piu’ gravi per i bambini. “E’ una manifestazione diversa rispetto alle altre – ha osservato il sindaco di Crecchio Di Paolo – e chi verra’ trovera’ luoghi storici, stand con piatti cucinati secondo ricette del VI secolo e personale in costume d’epoca, che sfilera’ in un corteo storico di dimensioni imponenti. La preparazione dell’evento richiede un anno intero ma i risultati si vedono: ad ogni edizione accorrono decine di migliaia di turisti”. In questa edizione verranno ricostruiti momenti della difesa del territorio bizantino costiero da parte dei Longobardi riecheggiati dalle animazioni dell’ associazione culturale friulana “Invicti Lupi”, esperta nella ricostruzione di momenti della storia longobarda, che istruiranno anche il pubblico sull’utilizzo delle armi longobarde. Nella serata di sabato – ore 22.30 – e’ prevista anche una proiezione di diapositive all’aperto tenuta dal direttore del Museo dell’Abruzzo Bizantino Andrea Staffa, sul suggestivo tema “I Longobardi contro i Bizantini d’Abruzzo”. Secondo lo stesso Staffa, infine, “Le ricostruzioni storiche che abbiamo predisposto riportano in vita una fase che ha influito molto sullo sviluppo successivo dell’Abruzzo. Per questo e’ importante conoscerla e viverla fino in fondo”. E’ prevista anche la prima edizione del concorso fotografico internazionale “Suggestioni Bizantine”, con l’obiettivo di raccogliere e premiare le immagini piu’ belle della festa. Ormai giunto alla VI edizione, il concorso “Una sposa per l’imperatore…ti porta a Costantinopoli”, per il riconoscimento ed il conferimento di un premio alla piu’ bella bizantina d’Abruzzo. Il borgo sara’ animato da gruppi di rievocazione storica e teatranti di strada che ci guideranno nella magica atmosfera del nostro passato. La Schola cantorum, quest’ anno, e’ affidata alle voci della sezione maschile del Coro del Beato Nunzio di Pescara, sotto la direzione del Maestro Gianni Golini.

Print Friendly, PDF & Email