Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieItalia e EuropaItalia. Bando Inail Isi 2015: gli adempimenti delle imprese

Italia. Bando Inail Isi 2015: gli adempimenti delle imprese

Per il bando ISI 2015, l’INAIL ha pubblicato gli elenchi cronologici delle domande, divise per regione, inoltrate il 26 maggio 2016. Quali sono gli adempimenti a cui sono tenute le imprese collocate in posizione utile per confermare il contributo ottenuto? Risponde il quotidiano economico IPSOA, che in uno speciale pubblicato oggi  analizza gli adempimenti delle imprese.

“In primo luogo, entro il 1° luglio 2016, dovranno trasmettere, tramite posta elettronica certificata alla sede INAIL territorialmente competente, tutta la documentazione a completamento della domanda. Le imprese dovranno, inoltre, realizzare il progetto ammesso entro 12 mesi dalla data di ricezione della comunicazione di esito positivo della verifica INAIL, salvo eventuale proroga non superiore a 6 mesi.” spiega l’articolo.

 

“Entro 120 giorni dal 1° luglio, l’INAIL procederà al riscontro di quanto inviato dall’impresa allo scopo di verificare l’effettiva sussistenza di tutti gli elementi dichiarati nella domanda on-line e la corrispondenza con i parametri che hanno determinato l’attribuzione dei punteggi (qualora l’INAIL non riscontri tale corrispondenza potrà procedere al ricalcolo del punteggio).
Al termine della suddetta verifica, l’INAIL potrà richiedere all’impresa di integrare la documentazione e/o di fornire chiarimenti qualora ravvisi la mancanza di uno o più dei documenti richiesti o la non corrispondenza di uno o più dei documenti trasmessi ai requisiti richiesti, ovvero debba acquisire la dichiarazione sul “de minimis”.”

Print Friendly, PDF & Email