Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieUfficio StampaFabio Spinosa Pingue su “Il Tempo” del 18-10-2006

Fabio Spinosa Pingue su “Il Tempo” del 18-10-2006

Fabio Spinosa Pingue

Invitato al premio Russo di Francavilla, peraltro magistralmente organizzato dall’omonima  Fondazione,  mi sono recato ben volentieri, per il rilievo della manifestazione e per il valore culturale ed etico che rappresenta.

Arrivato in città, dopo un po’ di coda, un vigile mi fa cenno di incanalarmi in una certa direzione, quella dei parcheggi a pagamento. Mi informa che per la giornata la sosta sarà gratuita.

Mi rendo conto d’un colpo di essere in un’organizzazione, in un progetto ragionato e organizzato con lungimiranza, quella stessa che consente ad un’Amministrazione di orchestrare una grande occasione nei dettagli, senza caos, disagi, e tutto quanto capita quando ti ritrovi in mezzo ad un evento del quale sei solo un minuscolo tassello. Mi sono sentito accolto, atteso, anch’io una parte del tutto.

Mi compiaccio che ci siano Comuni in grado non solo di fare fronte in maniera ordinata ad un grande flusso di gente ma, soprattutto, capaci di una mentalità manageriale: predisporre la città al flusso turistico previsto per il Premio favorendo l’accoglienza degli ospiti è stata una scelta di campo. Campo nel quale si vuole giocare una partita di qualità, decidendo di rilanciare l’economia del territorio attraverso la logica del fare, del programmare, dello stare sul grande mercato del turismo.

Plaudo. Ma piango al pensiero di quanti altri Comuni, soprattutto piccoli,  al contrario, pensano di risanare i propri bilanci con le multe e con gli autovelox nascosti ad ogni angolo per spennare i turisti: localismo, stanzialità, burocrazia, parassitismo… malattie inguaribili.

E pensare che altre comunità  pagherebbero a peso d’oro la nostra invidiabile posizione, le nostre montagne, il nostro mare, il nostro patrimonio storico e culturale…

 

Fabio Spinosa Pingue

Presidente

fabio@pingue.it

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Condividi