Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieItalia e EuropaCina. Crescita al minimo dal 2009: ma l’economia si sta stabilizzando

Cina. Crescita al minimo dal 2009: ma l’economia si sta stabilizzando

Si ferma la crescita esponenziale in Cina. Il Pil del primo trimestre del 2016 è cresciuto del 6,7%, al ritmo più basso degli ultimi sette anni, ma con segnali di stabilizzazione dell’economia. Si tratta di un dato in linea con le attese degli analisti e nel range del 6,5-7% fissato da Pechino come obiettivo per l’intero anno, dopo il +6,9% del 2015. Tra i segnali più incoraggianti provenienti dall’Istituto Nazionale di Statistica c’è il dato della produzione industriale, cresciuta del 6,8% a marzo, contro un’attesa di crescita del 5,9%. Sono stati positivi anche i dati su vendite al dettaglio e investimenti, ma gli analisti sono preoccupati dalla galoppata del credito. Se questo, da una parte, ha permesso alla vendita di case di balzare del 71% dal marzo 2015, mentre gli investimenti immobiliari sono saliti del 6,2% annuo del trimestre, tra alcuni economisti fa crescere d’altra parte il timore per una bolla.

In ogni caso, secondo le parole del portavoce dell’Istituto Nazionale di Statistica, Sheng Laiyun, si può parlare di uno “sviluppo solido” dell’economia, avviata verso la stabilizzazione nonostante le incertezze della ripresa globale. La fase di ristrutturazione dell’economia di Pechino, ha avvertito Sheng, è giunta “a un punto critico” della propria trasformazione da un modello fondato sull’export e sugli investimenti a un modello trainato dai consumi interni e dai servizi, che nel primo trimestre hanno contato per il 56,9% del reddito nazionale.

Print Friendly, PDF & Email