Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieChietiChieti. Energia, domani primo meeting con imprese del comparto

Chieti. Energia, domani primo meeting con imprese del comparto

Si svolgera’ domani, a partire dalle 18,30 nelle sale del Museo La Civitella di Chieti, il “Primo Meeting dell’Energia“, l’incontro organizzato dal Polo di Innovazione Smart che riunisce in una societa’ consortile 114 imprese operanti nei comparti dell’energia e dell’ambiente. L’incontro – spiega una nota – si annuncia di grande interesse per la presenza di numerosi interventi sia istituzionali, sia tecnico-operativi: ai saluti del vice presidente e assessore regionale allo Sviluppo economico e Innovazione tecnologica Alfredo Castiglione, dell’assessore allo Sviluppo del turismo, Ambiente ed Energia Mauro Di Dalmazio e dell’assessore alle Politiche agricole Mauro Febbo, seguiranno infatti le relazioni del direttore di Symbola-Fondazione per le Qualita’ Italiane Domenico Sturabotti che presentera’ l’importante Rapporto 2013 “GreenItaly – Nutrire il Futuro” e quelle di alcuni rappresentanti di Poli di Innovazione gia’ attivi in altre regioni e in Abruzzo, per un utile confronto di esperienze sul funzionamento di questo importante strumento aggregativo messo a disposizione e co-finanziato dalla Regione Abruzzo. Moderati dal giornalista Massimo Di Cintio, porteranno il loro contributo tecnico Loredana Torsello coordinatrice del Polo Energia Toscana “Pierre”, Mauro Zenobi presidente del Polo “Umbria Energia”, Giuseppe Cappiello del Polo “Ict Abruzzo” ed Enrico Giaquinto del Polo chimico-farmaceutico “Capitank”. Al presidente del Polo Smart Rocco Micucci e al consulente Mario Marzovilla spettera’ il compito di illustrare il Catalogo dei servizi, il programma di attivita’ e le iniziative di formazione, informazione e comunicazione del Polo Innovazione Energia Abruzzo “Smart”, mentre il presidente della Giunta regionale Gianni Chiodi concludera’ i lavori. “Si tratta di un appuntamento strategico per le nostre imprese impegnate in settori in forte sviluppo – spiega Rocco Micucci – perche’ consente di conoscere non solo le dinamiche dei mercati ma anche le opportunita’ e i servizi che il consorzio mette a disposizione per migliorare e valorizzare le attivita’ aziendali, per condividere, sviluppare e promuovere progetti di alta innovazione stimolando l’integrazione di piccoli e grandi operatori attraverso lo scambio e il trasferimento delle conoscenze anche in altri settori”.

Print Friendly, PDF & Email