Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaAngelo Di Benedetto, Ariston: calendario fisso per il Salone e contributo pubblico per gli standisti

Angelo Di Benedetto, Ariston: calendario fisso per il Salone e contributo pubblico per gli standisti

L’Aquila deve attivarsi per una programmazione di lungo periodo che consenta agli operatori di organizzarsi per tempo. Chi viene in fiera deve avere modo di portare convegni importanti con personalità di eccellenza, e questo è pensabile solo se la Città mette in programmazione stabile il la fiera con data e luoghi che siano certi già con un anno e più di anticipo. La spesa che le Istituzioni si troverebbero ad affrontare sarebbe ammortizzata dalla possibilità di inserire in calendario anche altri eventi fieristici, che darebbero visibilità e sarebbero di attrazione per tutto l’anno, con un indotto che resta al territorio.

Noi, per esempio, saremmo interessati ad un coinvolgimento delle scuole, per diffondere la conoscenza sulla riqualificazione energetica: scoprire il risparmio energetico che si può avere con l’uso di certi elettrodomestici in luogo di altri è una cosa che i giovani non sanno… eppure sono loro i nostri clienti di domani.

Oggi L’Aquila è praticamente l’unico cantiere d’Europa, non può comportarsi come se fosse una città qualunque: intorno alla ricostruzione deve organizzare la propria vita del presente e dei prossimi anni. Sarei dell’idea che un contributo pubblico all’acquisto degli stands favorirebbe la presenza di un numero maggiore di imprese: più imprese ci sono e maggiore sarà l’interesse ad esserci anche da parte delle majors come aristo.

Insomma, diventare un polo di attrazione è una via per L’aquila attraverso la quale individuare una propria vocazione.

 

 

Print Friendly, PDF & Email