Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaAndrea Paolini: ci vuole una programmazione stabile per gli eventi fieristici

Andrea Paolini: ci vuole una programmazione stabile per gli eventi fieristici

La fiera deve entrare in un calendario fisso, che sia acquisito e divulgato dalle Istituzioni in maniera stabile.

Se L’Aquila definisce una volta per sempre un’area prestabilita, la attrezza con servizi adeguati, e si dota di un cartellone di eventi fieristici sicuramente le imprese e gli operatori del settore ne possono beneficiare e, con essi, tutta la Città. Serve una certezza in ordine alla data e al posto che devono essere conosciuti già molto prima dell’evento: non siamo l’unico posto al mondo in cui viene organizzata una fiera per cui si rischiano anche sovrapposizioni di date che certo non aumentano il flusso dei visitatori. E’ evidente che se la data e la location sono definiti per tempo si può fare la programmazione di lungo periodo di cui hanno bisogno le aziende: in questo modo si riesce anche a stabilire una data più adatta, precedente a quella estiva.

Credo anche che, come Carsa si è già riproposta di fare, sia necessario aggiungere elementi distintivi: per esempio, l’idea della fiera come “piazza d’affari” per gli addetti ai lavorio è ottima, qualifica l’evento con un taglio specifico. Pensare di far incontrare qui i consorzi di impresa, le imprese singole, i presidenti di aggregati, gli amministratori di condominio e i rivenditori creerebbe quel contatto diretto di cui c’è bisogno ed una distinzione netta rispetto alle altre fiere dell’edilizia.

 

Print Friendly, PDF & Email