Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieAbruzzoAbruzzo. Sviluppo, Cianciotta e Addari nel pensatoio di Competere

Abruzzo. Sviluppo, Cianciotta e Addari nel pensatoio di Competere

Ci saranno anche gli abruzzesi Stefano Cianciotta e Alessandro Addari all’interno di Competere, il think-tank italiano nato per elaborare e implementare politiche e pratiche per lo sviluppo sostenibile in Italia. I due nuovi ingressi faranno parte del nutrito gruppo di fellow del pensatoio, composto in gran parte da professionisti e docenti universitari. Stefano Cianciotta, giornalista economico e docente di Comunicazione di Crisi aziendale all’Universita’ di Teramo e Alessandro Addari, imprenditore, esperto in Internazionalizzazione e Reti d’Impresa e attuale presidente di Confindustria Servizi Innovativi Chieti-Pescara e dell’Associazione APP Abruzzo, si occuperanno rispettivamente di Crisis Communication e di Internazionalizzazione d’impresa e Semplificazione Amministrativa. Competere e’ stato lanciato a giugno scorso. Presidente del think-tank e’ il docente di Business Administration alla John Cabot University Pietro Paganini, mentre il Segretario Generale e’ il consulente di comunicazione strategica Roberto Race, gia’ Segretario Generale della Fondazione Valenzi, istituzione internazionale molto vicina al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Il pensatoio si distingue dagli altri think-tank per l’approccio anglosassone, pragmatico, che agisce contemporaneamente su tre livelli: la ricerca, attraverso la diffusione di pubblicazioni e la promozione di conferenze o seminari; l’interazione con la societa’ civile per creare consapevolezza sulle campagne che Competere mettera’ in campo; il confronto con il mondo politico ed istituzionale per la costruzione di percorsi politici e legislativi condivisi. Le prime ricerche che Competere ha prodotto nei suoi primi mesi di attivita’ hanno riguardato l’indice internazionale dei diritti di proprieta’, che vede l’Italia essere al 47esimo posto nel mondo nella tutela dei brevetti e delle invenzioni, e sul rapporto tra partiti politici e fundraising. “Non possiamo che essere grati al coordinamento scientifico di Competere per il prestigioso incarico – dichiarano Stefano Cianciotta e Alessandro Addari – che certifica anche la qualita’ del percorso professionale che abbiamo svolto in questi anni. Competere ha un taglio meramente economico e vuole candidarsi a laboratorio di idee a supporto delle istituzioni e delle imprese. Si regge sull’iniziativa volontaria di individui e gruppi che condividono uno stesso modo di operare e che vogliono contribuire ad innovare il mercato attraverso prodotti e servizi nuovi, e la societa’ attraverso iniziative sociali sostenibili”.

Print Friendly, PDF & Email