Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieAbruzzoAbruzzo. Sviluppo, agevolato accesso al credito per piccole e medie imprese

Abruzzo. Sviluppo, agevolato accesso al credito per piccole e medie imprese

Le piccole e medie imprese abruzzesi potranno accedere al credito con maggiore facilita’ per operazioni finanziarie fino a 100 mila euro. E’ il senso del provvedimento assunto dalla Giunta regionale che questa mattina e’ stato illustrato dall’assessore allo Sviluppo economico Alfredo Castiglione. L’operazione tecnica, che vede la Regione Abruzzo in prima fila a livello nazionale, prevede che i Confidi, e dunque il sistema delle piccole e medie imprese, potranno accedere direttamente al Fondo centrale di garanzia senza passare per gli istituti di credito. La controgaranzia che fornira’ Confidi accedendo al Fondo centrale di garanzia e’ stata fissata ad un massimo di 100 mila euro. “Si tratta – ha detto l’assessore allo Sviluppo economico Alfredo Castiglione – di una decisione per certi versi rivoluzionaria perche’ si rivolge alle piccole e medie imprese che hanno necessita’ di accedere a linee di finanziamento relativamente piccole. La possibilita’ di mettere a disposizione dell’imprenditore la controgaranzia che fornisce Confidi rende piu’ agevole, veloce e semplificato il percorso del credito. Benefici – aggiunge Castiglione – ci saranno anche per le banche che da un lato potranno avere un ampliamento dei volumi di credito erogato che hanno copertura in termini di garanzia e dall’altro registrerebbero una maggiore quota di capitale libero, perche’ a fronte di un prestito erogato non avrebbero l’obbligo dell’accantonamento per garanzia con conseguente riduzione del tasso di sofferenza”. L’operazione che ha chiamato in causa il Fondo centrale di garanzia e’ solo l’ultimo atto che ha visto l’intervento diretto della Regione in materia di Confidi. “L’azione riformatrice – ha detto Castiglione – e’ partita nel 2010 con la riduzione dei Confidi operanti in regione: da 70 siamo passati a 35. L’intero sistema Confidi in questi anni ha ottenuto dalla Regione oltre 44 milioni di euro a sostengo della piccola e media impresa. Sono numeri importanti anche in relazione alla nuova programmazione tutta incentrata sulla crescita della competitivita’ delle aziende”.

Print Friendly, PDF & Email