Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieAbruzzoAbruzzo, rifiuti: cresce del 14% la differenziata

Abruzzo, rifiuti: cresce del 14% la differenziata

Cosa succede a giornali, scatole, sacchetti, imballaggi di carta e cartone che buttiamo nel cassonetto della raccolta differenziata? In che modo vengono riciclati e riportati a nuova vita? E’ possibile scoprirlo dall’11 al 13 aprile alla nuova edizione di Riciclo Aperto, l’evento organizzato da Comieco – Consorzio Nazionale per il Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica – in collaborazione con Assocarta, Assografici, Federmacero e Unionmaceri, che da 12 anni “apre le porte” della filiera cartaria a cittadini, scuole, istituzioni, media e operatori del settore. In Abruzzo gli impianti che hanno aderito sono 4 ( Co.Ge.Sa S.p.A. Consorzio Inter.Le Gestione Servizi Ecologici Ambientali, via Vicenne, Loc. Noce Mattei, Sulmona, (piattaforma); ECO. LAN S.p.a, S.P. Pedemontana, Loc. Cerratina, Lanciano (piattaforma); ECOTEC, C.da Tamarete Zona Industriale, Ortona (piattaforma); I.C.O. S.r.l. Industria Cartone Ondulato, Via Amendola 150, San Giovanni Teatino (cartiera). Grazie all’incremento della raccolta differenziata di carta e cartone nel 2011 (+14,6%), l’Abruzzo si afferma come una delle Regioni piu’ virtuose del Sud Italia: con una raccolta procapite di 43,4 kg per abitante, resta in corsa per la leadership d’area con la Sardegna (44,6 kg/ab). Gli impianti cartari della Regione hanno prodotto, nel 2011, oltre 56 mila tonnellate di imballaggi cellulosici. Dalla prima edizione del 2000, Riciclo Aperto ha totalizzato oltre 250 mila visitatori. La raccolta differenziata di carta e cartone permette ogni anno il risparmio di oltre 10 milioni di tonnellate di CO2 nell’atmosfera che equivalgono al blocco totale del traffico su strada in Italia per 6 giorni e 6 notti. Grazie al riciclo di carta e cartone, inoltre, in 11 anni si e’ evitata la costruzione di circa 250 discariche sul territorio. 

Print Friendly, PDF & Email