Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieAbruzzoAbruzzo. Regione, programmazione: aggiornamento prezzario opere edili, infrastrutture e altro

Abruzzo. Regione, programmazione: aggiornamento prezzario opere edili, infrastrutture e altro

Aggiornamento del prezzario regionale delle opere edili , zonizzazione sulla compatibilita’ degli aiuti di Stato e priorita’ delle infrastrutture strategiche della regione. Sono le tre linee di intervento su cui ha deliberato martedì la giunta regionale. “Un ragionamento animato dalla cultura della programmazione – ha commentato il presidente Luciano D’Alfonso – che ci ha portato innanzitutto all’aggiornamento del prezzario con una modalita’ che si basa su un elenco del tutto innovativo nella sua codifica e nel sistema di adeguamento. Un elemento fondamentale per la qualita’ della democrazia economica e per la qualita’ della spesa, sia che si tratti di soggetto pubblico sia di soggetto privato. Vengono cosi’ stabiliti quelli che sono i costi standardizzati per ogni voce minima di realizzazione”. Dunque, non un mero atto “rituale” ma uno strumento tra i primi redatti fra le Regioni italiane, definito nel rispetto della normativa nascendo da analisi analitiche dei prezzi e, pertanto, aggiornabile per voci di costo. Il risultato e’ stato conseguito con una larga partecipazione delle parti sociali (dei lavoratori, datoriali, ordini professionali e tecnici degli Enti Locali). Pertanto, e’ uno strumento non solo normativamente adeguato ma largamente condiviso. Un’altra delibera ha riguardato, invece, le candidature delle aree territoriali per gli aiuti a finalita’ regionale. “Su questo punto – ha aggiunto D’Alfonso – abbiamo lavorato molto anche a livello nazionale con i vertici politici e tecnici del ministero dell’Economia. Teniamo conto delle aree di sofferenza e di quelle che sono oggetto di importanti investimenti produttivi”. Infine, le priorita’ delle infrastrutture strategiche della regione. “Per la prima volta – ha proseguito il presidente – il provvedimento e’ assunto in seduta di organo collegiale ma lo porteremo anche in Consiglio regionale per elevare il profilo della capacita’ programmatoria per quanto riguarda gli investimenti infrastrutturali per gomma, ferro e per le modalita’ di mobilita’ attraverso l’acqua. Abbiamo fatto scelte di campo molto nette. Innanzitutto la realizzazione funzionante della Fondo Valle Sangro come opera prioritaria di significato nazionale. Poi ci sono altri interventi come la direttrice Amatrice, L’Aquila-Navelli-Bussi sul Tirino, l’accesso pescarese a Gran Sasso e Maiella, quarto lotto della Teramo-Mare, variante agli abitati serviti dalla SS 16 ed infine, importanti assi di penetrazione all’interno dei giacimenti turistici di grande significato”.

Print Friendly, PDF & Email