Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieAbruzzoAbruzzo rappresenterà l’Italia alla giornata porte aperte UE di Bruxelles

Abruzzo rappresenterà l’Italia alla giornata porte aperte UE di Bruxelles

Il 4 maggio la Regione Abruzzo rappresenterà l’Italia, assieme alla Regione autonoma della Valle d’Aosta, alla Giornata Porte Aperte” di Bruxelles, la tradizionale manifestazione promossa dalle Istituzioni percelebrare la ricorrenza della Dichiarazione Schuman* e l’avvio del processo di integrazione comunitario.

Nel quadro delle iniziative celebrative dell’anniversario della dichiarazione Schuman e dell’avvio del processo di integrazione comunitario, il Comitato delle Regioni offrirà alle Regioni di Bruxelles, l’occasione di dare visibilità ai loro territori, favorendo la conoscenza e lo scambio di informazioni ed incentivando la partecipazione della dimensione locale e regionale ai processi comunitari.

Alla Regione Abruzzo è stato riservato uno stand personalizzato, di dimensioni maggiorate rispetto a quelli ordinari, che la Regione condividerà per il terzo anno consecutivo con le regioni partner di Lubuskie (PL) ePresov (SK).

La “Giornata Porte Aperte” accoglierà quest’anno una quarantina di regioni in rappresentanza di oltre quindici Stati.

PROGRAMMA DELLE MANIFESTAZIONI

Gli stand saranno dedicati alle tradizioni ed al patrimonio culturale e turistico dei territori e saranno raggruppati per Stati membri. Il programma dell’iniziativa include mostre, spettacoli musicali, di danza e canori.

Di concerto con gli Uffici delle Regioni partner sono state predisposte una serie di attività interattive comuniche punteranno ad intrattenere i visitatori, facendo loro conoscere le ricchezze e le peculiarità dei rispettivi territori.

L’iniziativa costituisce una ulteriore tappa del percorso di rilancio degli accordi di cooperazione stipulati con le Regioni-partner.

* La cosiddetta dichiarazione Schuman è il discorso tenuto a Parigi alle ore 16 del 9 maggio 1950 (data da allora celebrata come “Festa dell’Europa”) da Robert Schuman, l’allora Ministro degli Esteri del governo francese, che viene considerato il primo discorso politico ufficiale in cui compare il concetto di Europa come unione economica e, in prospettiva, politica tra i vari stati europei e rappresenta l’inizio del processo d’integrazione europea.
La dichiarazione, prospettando il superamento delle rivalità storiche tra Francia e Germania, dà di fatto avvio al processo di creazione delle Comunità Europee, da sviluppare come base concreta per una futura unione federale.

 

Print Friendly, PDF & Email