Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieAbruzzoAbruzzo, rapporto banche-imprese 2012: soffrono di più le aziende fino a 15 dipendenti

Abruzzo, rapporto banche-imprese 2012: soffrono di più le aziende fino a 15 dipendenti

Competizione, globalizzazione, burocrazia, crisi economica: sono solo alcuni dei tanti problemi che assillano le imprese, anche e soprattutto nel nostro territorio, dove un tessuto di piccole e medie imprese è più esposto alle difficoltà dell’attuale congiuntura.
Di questo e dei tanti problemi che stanno vivendo le imprese abruzzesi si è tenuto conto nello studio promosso dal comitato Piccola Industria di Confindustria Abruzzo e presentato stamattina all’Ance l’Aquila.
Il titolo, “Rapporto Banca-impresa 2012: il caso delle pmi abruzzesi” racchiude una moltitudine di aspetti, a partire dalla sofferenza delle imprese abruzzesi alle quali è stato somministrato un questionario sul loro rapporto con gli istituti di credito.

A rispondere, quattrocento associati delle organizzazioni territoriali di Confindustria Abruzzo : scopo dello studio, identificare lo stato dell’arte dei rapporti tra banche e piccole e medie imprese (PMI) nel contesto economico abruzzese; individuare la strategicità delle risorse finanziarie per lo sviluppo delle imprese, specialmente nel caso di congiunture negative; analizzare la tradizionale “bancocentricità” dell’indebitamento delle PMI italiane.

E’ proprio dal ruolo delle banche che si constata la maggiore difficoltà di “movimento” da parte delle aziende. Parliamo dei problemi di multi affidamento, del rischio di rimanere ostaggi della propria banca. Ma anche di una grande quantità di imprese, e non è certamente un dato nuovo, che si vedono rifiutato il credito. A soffrire, in questi termini, sono soprattutto quelle più piccole, che non superano i 15 dipendenti. Ma è proprio il rapporto con le banche ad essere peggiorato negli ultimi 12 mesi: ben l’82% delle pmi ha riscontrato un peggioramento dei tassi nell’ultimo anno, come anche nel costo delle commissioni.
La valutazione, infine, della qualità complessiva del rapporto banca-impresa è desolante: il 48% delle imprese intervistate sostiene che i rapporti con la banca sono peggiorati, il 47% sono stabili e solo il 4% sono migliorati.

Per tutti i dati e le tabelle esplicative, si rimanda al rapporto banca impresa, sul sito di Confindustria Abruzzo

Print Friendly, PDF & Email