Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieAbruzzoAbruzzo. Mutui per la casa giù del 26,1 per cento

Abruzzo. Mutui per la casa giù del 26,1 per cento

Anche per il terzo trimestre 2013 l’Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa ha provveduto ad analizzare nel dettaglio l’andamento dei finanziamenti finalizzati all’acquisto dell’abitazione concessi alle famiglie residenti sul territorio regionale. La situazione che ne è emersa è la seguente. Nel terzo trimestre 2013 le famiglie in Abruzzo hanno ricevuto finanziamenti per l’acquisto dell’abitazione per 68,36 milioni di euro. Rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente si registra una variazione delle erogazioni in regione pari al -26,1%, per un controvalore di -24,18 milioni di euro. Guardando all’intera Macroarea Meridionale, che rispetto all’analogo trimestre del precedente anno ha fatto rilevare una variazione pari a -7,7%, si nota come la regione segua la tendenza in atto nell’area di appartenenza e ne accentui l’importanza. In questa terza rilevazione del 2013, 17 regioni su 20 hanno mostrato volumi in diminuzione. In raffronto al medesimo trimestre del 2012, è stata rilevata una contrazione media nazionale del 7%. La fotografia indica ancora un ridimensionamento nell’erogazione del credito concesso alle famiglie, che conferma la tendenza sia del secondo trimestre 2013 (quando la variazione è stata pari a -16,2%) sia del primo trimestre 2013 (-20,7%). Tenuto doverosamente conto del contesto di mercato nazionale, la variazione percentuale della regione corrisponde alla 20a performance in ordine di importanza. Nel periodo in analisi la regione ha inciso per l’1,38% di tutti i volumi erogati in Italia. Guardando all’andamento delle erogazioni sui 12 mesi, ed analizzando quindi i volumi da Ottobre 2012 a Settembre 2013, la regione Abruzzo mostra una variazione negativa delle erogazioni pari a -36,8%, per un controvalore di -165,72 mln di euro. Sono dunque stati erogati in questi dodici mesi 284,16 mln di euro, volumi che collocano la regione al 15° posto tra tutte in Italia per quantità totale di volumi erogati con un’incidenza pari a 1,29%. È quanto emerge dalla pubblicazione del Bollettino Statistico IV-2013 da parte di Banca d’Italia avvenuta nel mese di Gennaio 2014. I volumi restano influenzati principalmente da una domanda di credito debole, condizionata da una bassa fiducia dei consumatori e da un mercato del lavoro che stenta a decollare, oltre che da una sempre alta attenzione al rischio da parte degli operatori del settore. I costi di approvvigionamento sui mercati interbancari restano a valori elevati, seppur in miglioramento rispetto a qualche mese fa, e influenzano il costo dei prodotti finali. Nel dettaglio le province si sono comportate nel seguente modo. La provincia di Chieti ha erogato volumi per 19,80 mln di euro, facendo registrare una variazione rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno pari a -5,0%. A L’Aquila sono stati erogati volumi per 12,71 mln di euro, corrispondenti a una variazione rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente pari a -58,2%. La provincia di Pescara ha erogato volumi per 23,12 mln di euro, la variazione sul trimestre è pari a +0,4%. In provincia di Teramo i volumi erogati sono stati 12,73 mln di euro, la variazione corrisponde a -30,3%.

 

Print Friendly, PDF & Email