Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieAbruzzoAbruzzo. Confartigianato: rimodulare pedaggi per A24 e A25

Abruzzo. Confartigianato: rimodulare pedaggi per A24 e A25

Il presidente di Confartigianato Trasporti dell’Abruzzo, Gabriele Sillari, interviene nuovamente sulla polemica riguardante l’aumento dei pedaggi che interessano le autostrade abruzzesi. Tenuto conto del fatto che , secondo il piano di investimenti presentato da Strada dei Parchi, la maggior parte delle risorse e’ destinata alle strade di accesso a Roma, la Confartigianato Abruzzo propone la rimodulazione degli aumenti dei pedaggi. In particolare, abbassando i pedaggi a chi percorre l’Autostrada da e per l’Abruzzo, e contestualmente aumentandoli per chi percorre le complanari ed esce al casello del tratto urbano della A24, sino al Casello di Tivoli, si otterrebbe lo stesso risultato a “saldi invariati”. Il tutto – secondo la Confartigianato – in virtu’ del fatto che la maggiore spesa dell’autostrada in questione riguarda la costruzione della complanare, per cui e’ normale che chi ne fa piu’ uso deve versare di piu’. “Non possiamo accettare un aumento che va a gravare soprattutto su imprese e famiglie delle aree interne della nostra Regione, gia’ penalizzate dalla mancanza di investimenti”, dichiara Sillari. “Pur comprendendo le esigenze dei gestori delle autostrade – prosegue – non bisogna gravare su chi utilizza le autostrade A24 ed A25 per lavoro e sulle famiglie, costrette a subire aumenti ingiustificati. Chiediamo, pertanto, come associazione di categoria, un incontro con i gestori delle autostrade abruzzesi, dichiarandoci fin da ora favorevoli al prolungamento delle loro concessioni, qualora si ritiri l’aumento dei pedaggi, come da piu’ parti richiesto”.

Print Friendly, PDF & Email