Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaVisita all’Aventis Pharma S.p.a. Laureandi in Ingegneria Gestionale Univ. dell’Aquila accompagnati dal prof. Luciano Fratocchi

Visita all’Aventis Pharma S.p.a. Laureandi in Ingegneria Gestionale Univ. dell’Aquila accompagnati dal prof. Luciano Fratocchi

La visita presso lo stabilimento di Scoppito della Sanofi Aventis ha rappresentato un elemento di collegamento tra la teoria appresa sui testi universitari e la reale visione di un’azienda che costituisce un fattore fondamentale per l’economia e l’immagine della Provincia aquilana.

Per noi Laureandi in Ingegneria l’esperienza ha avuto un elevato valore formativo in quanto ci ha permesso di rintracciare nella vita di un’azienda reale analogie con casi solo teoricamente immaginati.

Iniziative come “Fabbriche aperte” contribuiscono ad incrementare quella che può essere definita “cultura del territorio”, ossia la consapevolezza degli elementi costituenti la nostra realtà territoriale. La valorizzazione della nostra Provincia deve passare anche attraverso l’individuazione della ricchezza che essa è in grado di produrre; porre l’attenzione su ciò che di valido offre il nostro territorio senza limitarci ad evidenziare solo situazioni negative può fungere da stimolo per noi giovani che, verosimilmente, rappresenteremo il futuro di questo Paese.

Stabilire un contatto tra azienda e Università ha consentito di creare un canale diretto di incontro da cui entrambe le parti possono ricevere benefici.

Incoraggiare il sorgere di iniziative di questo genere contribuisce anche ad aumentare la cultura del nostro territorio dato che cultura è prevalentemente coscienza di ciò che ci circonda.

 

Visita Confettifici di Sulmona William Di Carlo e Pelino

I.T.T. di Tagliacozzo, classi III A, III B e IV A

accompagnate dai professori Rosa Cioffi e Renata Scurci

Siamo stati accolti con cordialità in entrambe le Aziende e abbiamo seguito con grande interesse le spiegazioni sui procedimenti di lavorazione dei confetti e del torrone e, alla fine del percorso, abbiamo anche avuto modo di assaggiare il prodotto finito!

Nel confettificio di Pelino, alla fine della mattinata, abbiamo ricevuto un piccolo omaggio per ricordare questa giornata e, in un’atmosfera familiare, ci siamo sentiti di poter chiedere di replicare nel prossimo futuro l’esperienza di visita in fabbrica, magari in altri stabilimenti con altre produzioni.

Istituto Statale d’Arte G. Ma zara di Sulmona

Accompagnatori professoresse Cesidia Di Mattia

e Pasqualina Schiamone

L’esperienza è stata costruttiva, anche perché non conosciamo nessuna delle aziende del nostro territorio. Anche il fatto di trovarci ad apprendere cose completamente nuove e fuori dagli schemi scolastici ci ha interessato e incuriosito. Il percorso lungo l’intera dinamica produttiva è stato bellissimo e abbiamo visto ed ascoltato con vero interesse, accompagnati da personale gentilissimo e disponibile ad ogni nostra richiesta e domanda. Purtroppo il tempo era troppo poco e non abbiamo potuto curiosare come avremmo voluto. Saremmo

Felici se potessimo dedicare altre mattinate a Fabbriche Aperte.

 

Visita alla Coca Cola di Corfinio

Istituto tecnico Statale Leonardo da Vinci, classi IV Meccanica e IV Chimica di Pratola Peligna, accompagnate dalla prof. Domenica Iacobucci

L’integrazione Scuola- Lavoro è l’aspetto determinante di un’offerta formativa che sia in grado di soddisfare le esigenze della società attuale, rispondendo anche agli specifici bisogni di un determinato territorio.

Abbiamo ricevuto informazioni relative alla produzione e al suo ciclo, ai singoli reparti, agli specifici macchinari di cui l’azienda dispone, al personale e alle relative mansioni, e ai turni di lavoro. Abbiamo appreso il concetto di qualità e sicurezza: regole di igiene, obiettivi di produzione e loro periodica verifica, controllo di qualità di ogni singolo pezzo prodotto, contesto generale di tutela ambientale. Abbiamo pure avuto modo di vedere il reparto di produzione ed imballaggio del prodotto, nonché il laboratorio di chimica, e ci siamo resi conto di cosa significhi “stare dall’altra parte”, da quella del produttore anziché del consumatore. Soprattutto l’attenzione che l’azienda riserva agli aspetti del marketing e al fattore pubblicità ci ha coinvolto in maniera particolare, giacché ne siamo noi i destinatari, il target. Noi alunni e gli insegnanti siamo rimasti molto soddisfatti, anzi, speriamo non solo di poter tornare di nuovo in fabbrica, ma ci auguriamo di poter fare degli stages con la guida di un tutor, sì da dare seguito e continuità a quanto iniziato in questa giornata.

 

 

Visita alla Micron Italia di Avezzano

Istituto Tecnico Industriale E. Majorana di Avezzano

classe IV accompagnata dal prof. Di Rocco

L’importanza di questo incontro per noi è stata sì la visita all’azienda, ma più di ogni altra cosa quanto ci è stato detto dai dirigenti della stessa. E cioè che le aziende oggi non cercano più lavoratori che eseguono passivamente gli ordini limitandosi, appunto, alla semplice esecuzione, bensì persone che siano parte attiva dell’azienda, in grado di apportare idee innovative con le quali l’azienda può conquistare nuovi mercati a livello mondiale. La raccomandazione che ci hanno rivolto è stata quella di studiare bene e sempre, perché nella vita non smetteremo mai di studiare, ragion per cui è bene imparare a farlo fin d’ora.

Siamo andati via dalla Micron pensando a come sarebbe stato un giorno sentirsi importanti e protagonisti nelle aziende, cercando così di immaginarci  nel nostro futuro.

 

Visita all’azienda farmaceutica Dompè dell’Aquila

I.T.I.S. dell’Aquila, classe IV accompagnata dalle professoresse

Lorella Orsini, Sara Rotellini, Luigi Zonfa

L’esperienza di visita in azienda è stata molto positiva ed istruttiva perché non eravamo mai stati prima d’ora in nessuna azienda, e il suo ambiente e la gestione ci erano completamente sconosciuti.

L’accoglienza, la disponibilità e i locali stessi, eleganti e chic, ci hanno sorpresi.

Un breve filmato ci ha illustrato i diversi settori (utilities, ricerca, produzione) che poi abbiamo visitato personalmente, accompagnati da personale gentile e molto disponibile. Siamo stati così entusiasti che abbiamo chiesto di ripetere l’esperienza, anche in un’altra fabbrica. Gli insegnanti sono rimasti contenti come noi, e vorrebbero che l’iniziativa si ripetesse, magari con un maggior numero di classi partecipi.

 

Print Friendly, PDF & Email

Condividi