Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieChietiVasto:200mila € per reinserimento lavorativo detenuti

Vasto:200mila € per reinserimento lavorativo detenuti

E’ stato presentato stamattina a Vasto nella sala consiliare del Comune un percorso in collaborazione con il carcere di Vasto che punta all’inserimento socio lavorativo dei detenuti e degli ex detenuti. Il progetto, finanziato nell’ambito del Po Fse Abruzzo 2007-2013 con 198.600 euro, e’ denominato “INTEGRA.IN. Integrare per includere” ed e’ stato realizzato dalla Leadercoop Formazione srl come capofila di progetto e dall’ATS (Associazione temporanea di scopo) che vede coinvolti anche la cooperativa sociale Saima, l’Associazione PROMO.S., l’agenzia per il lavoro Quanta, Confesercenti Abruzzo e Cescot Abruzzo. Nella rete partenariale del progetto hanno un ruolo anche l’Eas 24 Vastese, l’Uepe (Ufficio esecuzione penale esterna), il Centro per l’impiego di Vasto oltre naturalmente alla casa circondariale di Vasto. “Il nostro Comune e’ da tempo impegnato in contratti di collaborazione con la Casa Circondariale – dichiara nella nota il Sindaco di Vasto Lapenna – per servizi da rendere alla nostra collettivita’ e per favorire il reinserimento dei detenuti nella societa’ in linea con il nostro dettato costituzionale”. “Si tratta di un progetto importante non solo per l’investimento finanziario, per il quale ringraziamo l’assessorato regionale al Lavoro – sottolinea nella nota il presidente del gruppo LeaderCoop, Giampiero Ledda – il percorso puo’ dare una seconda opportunita’ a tante persone e il nostro impegno insieme a quello dei partner va in questa direzione”. Il progetto si articola in una serie di interventi finalizzati ad aumentare l’occupabilita’ dei detenuti ed ex detenuti e a migliorare le loro condizioni socio-psicologiche e prevede al suo interno un percorso formativo con rilascio di qualifica professionale per il profilo di Cuoco specialista nelle intolleranze alimentari della durata di 400 ore che coinvolgera’ dieci detenuti. Il corso di formazione si terra’ all’interno del carcere compatibilmente con le esigenze carcerarie e i partecipanti saranno selezionati direttamente dalla casa circondariale. I detenuti che parteciperanno percepiranno un’indennita’ di frequenza pari a 5 euro l’ora. 

Print Friendly, PDF & Email