Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieChietiVasto, no a trivellazioni davanti alla costa

Vasto, no a trivellazioni davanti alla costa

I pericoli legati alle ricerche di idrocarburi nel tratto del mare adriatico prospiciente la costa vastese sono stati l’argomento di una conferenza stampa tenutasi stamane a Palazzo di Città. Il Sindaco di Vasto Luciano Lapenna e l’Assessore Anna Suriani, affiancati dall’Assessore all’Ambiente del Comune di Fossacesia Andrea Natale, da Fabrizia Arduini del Wwf regionale e dai professori universitari della D’Annunzio Francesco Brozetti e Francesco Stoppa, hanno ribadito con forza la necessità di fare fronte comune contro eventuali nuovi insediamenti estrattivi. Nel caso di specie, quello della Medoil a largo delle coste di Ortona e San Vito. Insediamenti tornatoi in auge grazie alle modifiche alla Legge in materia volute dal Ministro Passera. “Come Comune – ha sottolineato l’Assessore Anna Suriani – abbiamo già presentato osservazioni alla nuova procedura Via (valutazione di impatto ambientale) avviata dalla compagnia petrolifera e, prossimamente, ci apprestiamo a presentarne delle nuove alla luce anche di quanto esposto dagli illustri ricercatori presenti qui stamane.”
Il riferimento dell’Assessore Suriani è chiaramente correlato ai rischi esposti dai professori universitari inerenti le attività di trivellazione. In modo particolare quelli nell’immediato quali i danni alla flora, alla fauna e all’ambiente marino e poi quelli a lungo termine che riguardano l’ingressione marina implicata nell’erosione costiera e la subsilienza, ovvero gli eventuali smottamenti ed attività sismiche derivanti dal riempimento naturale dei vuoi creati dai fenomeni estrattivi.
Luciano Lapenna ha avanzato la richiesta di istituire un tavolo permanente di osservazione su tutte le attività di ricerca estrattive, auspicandosi un maggior interesse ed impegno degli enti sovra comunali, in primis della Regione Abruzzo.

Print Friendly, PDF & Email