Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieChietiVasto: marineria in sciopero fino a domenica

Vasto: marineria in sciopero fino a domenica

La marineria di Vasto incrocia le braccia e consegna i ruolini di bordo al comandante dell’Ufficio circondariale marittimo di Punta Penna, il tenente di vascello Daniele Di Fonzo, per certificare l’interruzione delle attività di pesca almeno fino a domenica. La protesta si inquadra nell’ambito della mobilitazione nazionale messa in campo per contestare l’impennata nei prezzi del gasolio, ma anche per altre disposizioni che, a giudizio degli operatori, sono dannose per la categoria, come la patente a punti. «La nostra protesta è sì contro il caro-gasolio – commenta Giuseppe Melizzi, presidente della cooperativa Motopesca Vasto -, ma anche per le nuove normative nel settore proposte dal Ministero, che ci penalizzano non poco». Questa mattina manifestazione simbolica: alcune imbarcazioni della marineria locale hanno operato alcuni giri all’interno del bacino di Punta Penna, bloccando l’ingresso al porto. Poi l’arrivo del comandante del Circomare, Di Fonzo, al quale sono state illustrate le ragioni della protesta. Le attività erano già state interrotte domenica sera.
Intanto, anche gli stabilimenti della Sevel, insieme a quelli Fiat di Melfi, Cassino, Pomigliano, Mirafiori, sono rimasti fermi a causa della protesta degli autotrasportatori. La Sevel di Atessa (Chieti) ha deciso di prolungare lo stop produttivo al secondo turno giornaliero fino alle 22 di questa sera. Questo in conseguenza del perdurare della protesta dei camionisti, che continuano a stazionare tra il casello della A/14 Val di Sangro e l’agglomerato industriale di Atessa, per circa dieci chilometri.

Print Friendly, PDF & Email