Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaValle Peligna. Cna: ‘fare scelte urgenti e condivise per salvare il territorio’

Valle Peligna. Cna: ‘fare scelte urgenti e condivise per salvare il territorio’

La crisi economica di questi ultimi anni ha colpito duramente anche il territorio peligno, con un impatto molto gravoso sul fronte delle imprese e dei lavoratori. In questo contesto è necessario e urgente condividere alcuni obiettivi di fondo che consentano l’implementazione di scelte e di azioni conseguenti in grado di restituire prospettive di sviluppo economico e sociale al nostro territorio. In via prioritaria, tali obiettivi sono essenzialmente quattro:
1. operare per il mantenimento degli insediamenti produttivi, il loro consolidamento e il sostegno a nuovi investimenti;
2. utilizzare maggiormente le straordinarie potenzialità di attrazione turistica;
3. cogliere le opportunità derivanti dalla costituzione della Città unita;
4. opportunità di finanziamenti a fondo perduto (FAS, FESR,….)
Per essere realmente raggiunti, tali obiettivi hanno bisogno del concorso convinto, coerente ed efficace da parte di tutti i soggetti coinvolti: istituzioni, parti sociali, associazioni, imprese, lavoratori e cittadini impegnati, per quanto di propria competenza, ad assumere scelte e comportamenti conseguenti. Il 2016 è da considerarsi un anno di svolta, nel quale assumere decisioni immediate che riguardano criticità non più rinviabili ed avviare un lavoro comune su alcuni progetti strategici. Appartengono al primo gruppo le questioni che riguardano: A. l’esecuzione di opere di ripristino dei danni occorsi a seguito degli eventi naturali; B. il potenziamento della rete viaria; C. l’implementazione del piano regionale dei rifiuti per la costruzione di un sistema basato sul recupero efficiente delle diverse frazioni, in grado di diminuire il carico tariffario su cittadini e imprese; D. una rapida definizione dell’avvio di un piano di investimenti in grado di rilanciare questa realtà in forma vitale per tutta la regione in un’ottica di sinergia e rete con tutto il sistema dei trasporti e in funzione di una nuova capacità competitiva dell’offerta turistica. Più in generale, gli ambiti di confronto e di progettazione tra i diversi soggetti coinvolti in azioni di medio termine riguardano: • il processo di definizione delle scelte urbanistiche a livello regionale, e di pianificazione comunale, assicurandone coordinamento ed efficacia operativa; • il rilancio dell’attività edilizia sostenibile e di riqualificazione del patrimonio esistente; • la piena integrazione nelle politiche per l’innovazione, l’upgrading tecnologico, la nascita e l’accelerazione della crescita delle PMI; • un piano organico di interventi che facciano leva sulle opportunità di finanziamento pubblico relativi allo sviluppo in chiave “smart” di tutto il territorio della Città; • un più efficace sistema di attrazione e gestione dei flussi turistici integrato tra segmenti di mercato e ambiti territoriali, che individui le necessità di investimenti di parte pubblica e privata; • lo definizione di strumenti finanziari in grado di raccogliere risorse economiche da destinare agli investimenti delle imprese locali.
Il processo di rinnovamento deve avvenire attraverso l’attuazione della Città Unita, con particolare riferimento: • alla creazione delle Unioni di Comuni per la razionalizzazione e condivisione dei servizi integrabili a livello di ambito territoriale; allo gestione dei servizi pubblici a rete (in particolare gestione dell’acqua, dei rifiuti, del trasporto pubblico locale); • al diritto di accesso ai servizi pubblici da parte di ogni cittadino e impresa, a prescindere dalla propria localizzazione nell’ambito territoriale.
Nel condividere tale documento, CNA L’AQUILA con istituzioni, parti sociali, associazioni, imprese, lavoratori e cittadini si assicura la disponibilità di ognuno a collaborare per il raggiungimento degli obiettivi indicati e a sostenere le azioni ad esse correlate da parte dei diversi attori pubblici e privati.

Print Friendly, PDF & Email