Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'industrialeUn’iniziativa che avvicina giovani e aziende La Settimana della Cultura d’Impresa Cinque giornate dedicate a sensibilizzare gli studenti di Sulmona verso il mondo del lavoro

Un’iniziativa che avvicina giovani e aziende La Settimana della Cultura d’Impresa Cinque giornate dedicate a sensibilizzare gli studenti di Sulmona verso il mondo del lavoro

L’Istituto d’Istruzione Superiore “Antonio De Nino” di Sulmona, in collaborazione con Confindustria L’Aquila, ha dato vita al progetto “La settimana della Cultura d’Impresa”, volto all’avvicinamento degli studenti al mondo del lavoro e a una loro familiarizzazione con la realtà aziendale.

Dal 31 marzo al 4 aprile hanno avuto luogo delle iniziative che hanno coinvolto varie classi dell’Istituto Tecnico, sia attraverso conferenze a carattere seminariale, tenute da imprenditori ed esperti del settore, sia tramite visite presso stabilimenti di produzione. A promuovere il pregevole progetto è stata la professoressa Angela Cicatelli, che da anni si occupa dei suoi studenti in termini di stimolazione della loro capacità imprenditoriale, quest’anno sfociata nella realizzazione della “Settimana della Cultura d’Impresa”  alla sua prima edizione.

 

Professoressa, come e da chi  è nata l’idea di programmare delle giornate in cui i ragazzi potessero affrontare in maniera diretta il mondo del lavoro?

Il proposito è stato il mio, in prima persona mi sono impegnata affinché potesse avere luogo questa iniziativa, in seguito alla collaborazione con Confindustria che va avanti da qualche anno..

 Che genere di collaborazione?

Si tratta di attività di stages che, con il patrocinio di Confindustria, alcuni dei nostri ragazzi hanno potuto svolgere all’interno di aziende locali.

Dunque per far loro avere un contatto diretto con la realtà in cui andranno poi a lavorare…

Sì, anche perché nel nostro Istituto già svolgevamo delle simulazioni aziendali vere e proprie, in cui i ragazzi, divisi per gruppi, si occupavano di ciascun settore di un’azienda come se si trattasse di situazioni reali, supervisionati e controllati, poi, da alcuni industriali che ci hanno offerto il loro appoggio.

Come si sono svolte le giornate della settimane, e a chi si sono rivolte di preferenza?

Abbiamo cercato di coinvolgere l’intero Istituto, naturalmente. È importante che i ragazzi abbiano cognizione di ciò che li aspetta al di là della scuola e imparino da subito a padroneggiare un certo tipo di realtà. Per gli studenti dell’ultimo anno sono state organizzate delle conferenze, il cui oggetto principale è stata la figura del lavoratore e il suo inserimento nella realtà aziendale, debitamente illustrata nel suo stato attuale, mentre per gli studenti delle classi Seconde e Terze si sono svolte delle visite all’interno di due aziende.

Quali?

La Micron di Avezzano e la Coca Cola di Corfinio. Per dar rilievo, oltretutto, al fatto che anche nel nostro territorio sono presenti delle realtà nazionali. È un’evidenza che va mostrata!

 

Un viaggio di durata poco meno che settimanale, dunque, per far sì che decine di studenti – lavoratori del domani – prendano consapevolezza di un mondo che di necessità devono imparare a conoscere e a gestire, trovandosi preparati a farlo anche grazie ad esperienze come questa promossa dall’Istituto Tecnico Commerciale di Sulmona.

 

 

Entusiasmo e soddisfazione della Presidente dei Giovani Industriali della Provincia dell’Aquila: “Un’esperienza da far crescere ancora di più”

L’iniziativa ha ottenuto un’ottima risposta da parte degli studenti e i risultati ottenuti in termini di partecipazione sono stati coerenti con quanto ci si era prefisso in partenza, dimostrando che attività di questo genere costituiscono un’opportunità che va incoraggiata  e sostenuta.

Molto positivi i commenti in merito anche nelle parole della dottoressa Alessandra Rossi (Presidente Giovani Industriali Aquilani), la quale descrive la Settimana della Cultura d’Impresa come “un grande successo, sicuramente da ripetere”.

Come è stato il contatto con gli studenti dell’Istituto Tecnico Commerciale?

La ricezione che abbiamo ottenuta è stata ottima, ci siamo trovati di fronte ad una platea di studenti preparati – come è emerso anche dal questionario che è stato loro somministrato il primo giorno della manifestazione – che ha saputo cogliere la sostanza del nostro messaggio.

Cosa avete cercato di trasmettere ai ragazzi?

Innanzitutto abbiamo cercato di chiarire il concetto di cultura d’impresa, dove l’impresa è una realtà che crea e sviluppa ricchezza. Oltretutto abbiamo loro fornito spunti su come avviare un’attività e ancora su come affrontare i colloqui di lavoro. Ad occuparsi di quest’ultimo aspetto è stata la dott.ssa Pina Sabatino, responsabile dell’ufficio personale in un’azienda.

Quali erano gli scopi che vi eravate prefissi?

Gli scopi principali sono stati quelli, come dicevo prima, di trasmettere i valori dell’impresa, e di porre l’accento sulle capacità necessarie per affrontare questa dimensione; abbiamo poi insistito nel fornire delle indicazioni utili per avviare aziende e cercare lavoro, analizzando anche i cambiamenti socio-economici e le caratteristiche tipiche dell’imprenditore. Solida cultura di base e disposizione ad un apprendimento costante soprattutto.

E queste nozioni sono state accolte?

Sì, i ragazzi hanno partecipato con entusiasmo, e a riscuotere successo è stato soprattutto il momento del Business Game proposto dalla dott.ssa D’Amico.

Crede che la manifestazione avrà un seguito e sarà ripetuta negli anni?

Speriamo di sì! Crediamo, infatti, che sia necessario affrontare un discorso molto ampio con le scuole del territorio, e questa manifestazione potrebbe essere il preludio del “Progetto 30 ore” di cui si è parlato in passato.

 

 

Lunedì 31 marzo la dott.ssa Alessandra Rossi e la dott.ssa Incoronata D’Amico hanno aperto i lavori, proponendo due conferenze aventi per oggetto “Il momento attuale per Impresa e Lavoratore” e la presentazione del “Business Game”, precedute dalla somministrazione di un questionario individuale agli studenti.

Il primo e il 2 aprile sono stati dedicati alle visite aziendali presso la Micron di Avezzano e la Coca Cola di Corfinio.

Il 3 aprile, la dott.ssa Pina Sabatino ha tenuto una conferenza su “Il lavoratore – Il lavoro e il mercato del lavoro”, mentre il dott. Antonio Chiodo si è occupato de “L’impresa e l’innovazione nel contesto attuale”.

A conclusione della Settimana la dott.ssa D’Amico e la dott.ssa Rossi – il 4 aprile – hanno trattato il tema del come affrontare il mondo del lavoro, anche tramite un intervento su “Esperienze e business game” e somministrando poi un test finale.

 

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Condividi