Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieUfficio StampaTurismo: Fondirigenti, il Sud Italia fa filiera

Turismo: Fondirigenti, il Sud Italia fa filiera

Sei regioni hanno deciso di lavorare insieme per lo sviluppo turistico del Mezzogiorno

 

 d’Italia attraverso la creazione di un nuovo modello che si ispira a logiche di filiera, la promozione dell’innovazione e la formazione di un management pubblico e privato in grado di progettare e gestire iniziative di crescita. Si chiama “I Turismi – Il management della filiera” ed è un progetto sperimentale interregionale ideato e realizzato da Fondirigenti, in collaborazione con Federturismo Confindustria e le associazioni degli industriali di aree a vocazione turistica delle regioni Campania, Basilicata, Puglia, Calabria, Sicilia e Sardegna. Sull’iniziativa, avviata nel 2007 e che continuerà con l’obiettivo di sviluppare strategie e metodi comuni di lavoro nel settore turistico, è stato fatto un primo bilancio.
Il progetto ha coinvolto 73 partecipanti provenienti da enti territoriali, gestori del patrimonio culturale, strutture ricettive e soggetti della filiera per un totale di 10.000 ore di formazione che hanno avuto come esito la progettazione di quattro iniziative interregionali incentrate su innovazione, qualità, natura e identità.
Piani di miglioramento della qualità dei servizi, lo sviluppo di un sistema di management e di una strategia di promozione, la definizione del ruolo degli strumenti tecnologici nel turismo: sono questi gli obiettivi raggiunti finora dal project work. Inoltre, sono stati ideati due itinerari tematici
“Mito, mistero e magia nel Sud d’Italia” e “Un benessere chiamto Natura”, per specializzare gli operatori nella capacità di rendere unica l’offerta turistica e per creare modelli di prodotto rivolti a segmenti di mercato.
“Risultati importanti, in un contesto nazionale di assenza di un piano strategico e di politiche coerenti, in cui il turismo genera meno economia rispetto ad altri Paesi con un minor patrimonio culturale e paesaggistico e in cui solo il 17% del totale degli addetti ha un livello di formazione elevato”, ha commentato Giorgio Usai, vice presidente Fondirigenti, durante la presentazione dei primi risultati del progetto, oggi a Roma. “Siamo responsabili di alcune linee di intervento e il nostro metodo sarà sempre quello di partire dalle esperienze qualificanti come questa”, ha aggiunto Giovanna De Grassi, del dipartimento per lo Sviluppo e la competitività del turismo alla Presidenza del consiglio dei Ministri, annunciando un decreto di coofinanziamento agli Enti locali e territoriali per servizi innovativi in ambito turistico. 

Print Friendly, PDF & Email

Condividi