Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieUfficio StampaTerremoto: arriva il foglio di calcolo per le case E

Terremoto: arriva il foglio di calcolo per le case E

Due nuovi circolari emesse dalla Struttura tecnica di missione, coordinata dall’architetto Gaetano Fontana, forniscono importanti chiarimenti

 

sulla riparazione delle cosiddette case ‘E’ (edifici gravemente danneggiati dal sisma) e mettono a disposizione dei professionisti impegnati nella ricostruzione un foglio di calcolo utile a individuare sia il limite di convenienza che l’importo del contributo ammissibile in caso di sostituzione edilizia.
Il foglio di calcolo è stato predisposto con il contributo degli ordini professionali e degli operatori economici coinvolti nel processo di ricostruzione ed è consultabile on line sul sito www.commissarioperlaricostruzione.it, nella sezione Normative e Documenti/Atti e documenti della Struttura Tecnica di Missione.  E’ uno strumento utile a disposizione dei professionisti per determinare il valore unitario del limite di convenienza, il contributo complessivo per la riparazione dell’immobile e il costo di demolizione dell’edificio.
Nel caso di sostituzione edilizia, il foglio di calcolo fornisce il totale complessivo del contributo, comprese spese tecniche, compenso dell’amministratore, spese di esecuzione dei sondaggi, costo di demolizione, IVA, ecc Nel caso in cui, pur avendo superato il limite di convenienza, i proprietari di un condominio non abbiano effettuato la scelta della sostituzione edilizia, possono utilizzare il foglio di calcolo, per determinare la quota di contributo spettante ad ognuno.
Per agevolare gli utenti la Struttura Tecnica di Missione ha predisposto anche alcuni esempi in PDF relativi ad alcuni casi tipici; gli esempi contemplano diverse tipologie di edificio, di danno e di tipologie di unità immobiliari.

Scade il 18 febbraio la presentazione delle perizie sugli edifici “fuori cratere”

Il Commissario delegato per la ricostruzione – Presidente della Regione Abruzzo, Gianni Chiodi, ha firmato il decreto n. 41 relativo alla conclusione delle attività di valutazione dell’agibilità sismica degli edifici ubicati nei Comuni “fuori cratere”. Pertanto, al fine di rendere più spedite le operazioni di ricostruzione degli edifici danneggiati dal sisma ed uniformare la disciplina dei termini di presentazione delle istanze per la concessione del contributo anche per i Comuni situati fuori dal “cratere”, si è stabilito che le perizie, di cui alla circolare n. 0027671 in data 14.7.2009 del Vicecommissario delegato, devono essere consegnate ai Comuni competenti non oltre il termine perentorio del 18 febbraio 2011 e che i Comuni stessi, entro 30 giorni dalla consegna, provvederanno ad inviarne copia all’Ufficio competente per il territorio del Settore Politiche Ambientali, Sviluppo Territoriale e Genio Civile della Provincia di appartenenza, per l’espletamento dei controlli previsti dalla citata circolare.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi