Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieTeramoTeramo, WWF: urge patto per territorio

Teramo, WWF: urge patto per territorio

 

Il Wwf di Teramo lancia un appello affinchè si giunga ad «un vero e proprio patto» per il territorio. «Tutte le amministrazioni competenti – dice – devono intervenire subito per porre fine all’utilizzo indiscriminato del territorio,

bloccando le tante sconsiderate espansioni costruttive previste dai vari piani regolatori o peggio da project financing che agiscono in totale difformità a quanto pianificato». «È necessario – prosegue – applicare le norme e gli indirizzi sugli interventi in ambito fluviale e dissesto idrogeologico, evitando che, per presunte esigenze di sviluppo, si costruisca ovunque, salvo poi invocare stati di calamità una volta che, a causa di scelte sbagliate, eventi naturali si siano trasformati in vere e proprie catastrofi dall’esito ampiamente prevedibile». «Come in Liguria, anche nella nostra provincia la lezione di meno di un anno fa sembra non avere dato frutti. Si continua a costruire in aree a rischio di esondazione, a programmare piani urbanistici con espansioni incontrollate su aree sensibili, ad ubicare impianti ed infrastrutture a ridosso di fiumi, calanchi, zone in frana, attuando una politica di deroghe e sviamento dalle norme generali in nome di un fantomatico sviluppo che non tiene conto delle realtà del territorio. Regione, Provincia e Comuni, pur dotati di strumenti normativi e di pianificazione tesi a tutelare il territorio, spesso permettono interventi in contrasto con le norme e, soprattutto, con il buon senso». «È di qualche mese fa la nostra denuncia – conclude ill WWF – sul tentativo, da parte del Comune di Roseto degli Abruzzi, di ubicare una struttura di produzione di energia a ridosso del fiume Vomano, in un’area a rischio esondazioni: un’area dove il piano territoriale provinciale prevede, al contrario, di eliminare gli insediamenti esistenti perchè in contrasto con le esigenze di tutela del fiume e con le norme di sicurezza idraulica»

Print Friendly, PDF & Email

Condividi